Schede Grafiche

RX 5500 XT a 2,1 GHz con raffreddamento ad aria grazie a MorePowerTool

Il portale tedesco Igor’s Lab – ex Tom’s Hardware Germania – ha pubblicato una nuova versione di MorePowerTool (MPT) con supporto alla nuova Radeon RX 5500 XT.

Il software, messo a punto da un appassionato della community del sito, consente di spingere le ultime schede video di AMD basate su GPU, quindi anche le precedenti RX 5700, a frequenze molto elevate: si parla di oltre 2 GHz, con la possibilità di arrivare a 2,1 e persino 2,2 GHz in alcuni casi, il tutto con raffreddamento ad aria.

MorePowerTool

Non si tratta però di uno strumento “qualunque”, in quanto crea SoftPowerPlay Table (SPPT) personalizzate inserite direttamente nel registro di Windows. Registro delicato, che non consigliamo a tutti di toccare per non incappare in possibili problemi con il sistema operativo, ma i più smanettoni con un “muletto” a disposizione potrebbero volersi cimentare nell’impresa.

Il driver delle schede video Radeon è progettato in modo da leggere le SoftPowerPlay Table dal BIOS della stessa la prima volta che questo viene rilevato, per poi scriverlo sul registro di Windows ed averlo sempre a disposizione per un riferimento rapido.

Questa azione crea una cosiddetta SoftPowerPlay Table o SPPT. È la modifica di SPPT che permette di manipolare i power limit delle schede e raggiungere una frequenza della GPU superiore rispetto a quella limite impostata nel BIOS. Sopra potete vedere uno screenshot di una RX 5500 XT a quasi 2,1 GHz, mentre in genere la scheda si può spingere a 1950 MHz con “software tradizionali”.

Ricordiamo che una RX 5500 XT standard raggiunge un boost di circa 1850 MHz, quindi toccare 2080 MHz rappresenta un salto del 12%, del tutto gratuito – ovviamente non è precisamente così, il consumo sale e c’è il pericolo che la scheda non regga sul lungo periodo, ma non c’è un esborso economico immediato e quantificabile.

Per chi si fosse perso le ultime novità, nei giorni scorsi AMD ha introdotto ufficialmente la Radeon RX 5500 XT in versione da 4 e 8 GB. Si tratta della terza scheda video basata su GPU Navi a 7 nanometri dopo le RX 5700 e 5700 XT, e il suo scopo è permettere di giocare in Full HD a dettagli elevati.

La sua rivale diretta è GeForce GTX 1650 SUPER di Nvidia, ma sul mercato ci sono anche altri outsider, ad esempio le “vecchie” Radeon RX 580/590 che hanno un buon rapporto qualità/prezzo. La Radeon RX 5500 XT è alquanto potente per essere basata su un chip di soli 158 mm2 (6,4 miliardi): a bordo ci sono 1408 stream processor, 88 TMU e 32 ROP.

La scheda opera a una frequenza di base di 1607 MHz, una tipica di 1717 MHz e una in boost di 1845 MHz. La RX 5500 XT raggiunge una potenza di calcolo massima di 5,2 TFLOPs e ha un TBP di 130 watt. Il bus a 128 bit garantisce un bandwidth di 224 GB/s.