Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
CPU

Ryzen 5 2400G alle prese con Windows Mixed Reality

Pagina 1: Ryzen 5 2400G alle prese con Windows Mixed Reality

A metà febbraio AMD ha presentato le prime due CPU Ryzen con grafica Vega integrata (Raven Ridge). Come abbiamo visto, Ryzen 3 2200G e Ryzen 5 2400G offrono prestazioni molto buone per giocare a basso costo. Entrambe consentono di giocare a 720p con i titoli attuali e assicurano prestazioni a 1080p sufficienti nei titoli un po' meno recenti (poi, ovviamente, dipende dal singolo gioco). Insomma, i processori Raven Ridge hanno mantenuto le promesse.

Ryzen 5 2400G, come la memoria impatta sul gaming

Abbiamo già visto come si comportano con i titoli tradizionali, quindi abbiamo pensato di verificare se sono in grado di gestire la realtà virtuale. I processori offrono prestazioni inferiori a quelle stabilite per le piattaforme Oculus Rift e HTC Vive, ma la soglia prestazionale di Microsoft Windows Mixed Reality è molto più bassa.

La Windows Mixed Reality (che nella sua forma attuale è semplicemente realtà virtuale con un altro nome) richiede requisiti di sistema più bassi di qualsiasi piattaforma VR desktop/portatile sul mercato. È senz'altro importante in giorni come questi, dove la RAM è costosa e le schede video lo sono anche di più. HTC Vive richiede almeno una Nvidia GeForce GTX 970 o una AMD Radeon R9 290, e l'Oculus Rift supporta schede a partire dalla GTX 960/GTX 1050 Ti di Nvidia o dalla RX 470 di AMD.

La specifica "Ultra" della Windows Mixed Reality di Microsoft richiede GPU di un livello inferiore, come la GTX 1050 di Nvidia o la RX 460 di AMD. La GPU Vega integrata nei chip Raven Ridge non è al livello della maggior parte delle GPU indicate, ma Microsoft offre un'opzione con specifiche inferiori che consentono di usufruire dell'esperienza VR anche sulla HD Graphics 620 di Intel integrata nei processori più recenti. Questa opzione non supporta molti giochi, ma permette di addentrarsi in un ambiente di produttività immersivo.

Asus VR 08
Clicca per ingrandire

Microsoft, ufficialmente, non supporta ancora i processori Ryzen con grafica Vega di AMD con la sua Mixed Reality. Le prestazioni potenziali di Ryzen 5 2400G sorpassano però di gran lunga quelle della GPU integrata di Intel. In attesa che Microsoft riveda le specifiche, abbiamo deciso di capire da soli se un sistema con Ryzen 5 2400G sia in grado di gestire ragionevolmente bene un visore Windows Mixed Reality.

Microsoft ha lavorato a stretto contatto con Intel per assicurare che i processori Intel Core di sesta, settima e ottava generazione con grafica integrata fossero in grado di gestire un visore Windows MR, ma per fare ciò ha dovuto scendere a compromessi. La HD Graphics 620 non può garantire i 90 fps stabili che sono necessari per un'esperienza fluida. Per cui i visori Windows MR operano a un refresh rate inferiore, 60 Hz. Abbiamo la netta sensazione che le capacità extra dei processori Ryzen G di AMD ci possano garantire un'esperienza migliore in Windows MR rispetto alla grafica integrata di Intel.