CPU

Ryzen 9 4900H e Ryzen 7 4800H: APU con 8 core e 16 thread in arrivo da AMD

Il CES 2020 di gennaio si avvicina e con lui filtrano diverse indiscrezioni che riguardano le nuove APU Ryzen 4000, basate su architettura Zen 2 e prodotte a 7 nanometri, che AMD si appresta a introdurre. Dopo il Ryzen 7 4700U con 8 core e TDP di 15 watt, in queste ore sono emerse informazioni su due prodotti della serie H, caratterizzati da un TDP di 45 watt: Ryzen 9 4900H e Ryzen 7 4800H.

Entrambe le soluzioni dovrebbero offrire 8 core con SMT, per un totale di 16 thread, andando così a raddoppiare il numero di core e thread massimi offerti dalle APU Ryzen 3000 – il Ryzen 7 3750H ha 4 core e 8 thread. Intel, dal canto suo, offre già processori mobile con 8 core e 16 thread da diversi mesi, come il Core i9-9980HK capace – raffreddamento permettendo – di accelerare fino a 5 GHz.

Le due nuove soluzioni di AMD dovrebbero offrire prestazioni simili al Core i9-9980H e non discostarsi molto dal Core i9-9980HK, malgrado frequenze (ancora ignote) che dovrebbero comunque essere inferiori, dimostrando così le ottime fondamenta rappresentate dall’architettura Zen 2, in grado di compensare il clock più basso.

Le indiscrezioni provenienti dalla Cina affermano che le APU Ryzen 4000 dovrebbero consumare meno delle proposte di Intel, ma l’elevata densità dei chip potrebbe portare a picchi di temperatura più elevati e quindi all’esigenza di dotare i notebook di sistemi di raffreddamento più elaborati.

Oltre al Ryzen 9 4900H e al fratello minore Ryzen 7 4800H, si menziona l’esistenza di una APU chiamata Ryzen 7 4800HS a bordo di un portatile Asus chiamato GA401IV. Il 4800HS dovrebbe essere una versione del 4800H ottimizzata per consumare meno, quindi verosimilmente funzionerà a frequenze più basse.

Ci saranno anche dei Ryzen 5, e tra questi si fanno i nomi 4600 e 4600HS. Al momento non si conoscono le caratteristiche – core e thread – ma c’è chi ipotizza che avranno 6 core e 12 thread, come i Ryzen 5 3000 desktop. Tra le altre caratteristiche delle nuove soluzioni AMD, dovrebbe esserci la possibilità di dotare i portatili di memoria DDR4 fino a 3200 MHz in dual-channel.