CPU

Ryzen Threadripper 1950X alle prese con giochi e altri test

Sono stati pubblicati alcuni test del processore AMD Ryzen Threadripper 1950X alle prese con i videogiochi e non solo. Si tratta di prime prove indipendenti, svolte dal noto youtuber Linus Gabriel Sebastian, fondatore del canale Linus Tech Tips, su un sistema desktop Alienware Area-51.

Ryzen Threadripper 1950X è una CPU con 16 core e 32 thread, offre un supporto di memoria DDR4 quad-channel e ha un totale di 40 MB di cache, ripartiti in 32 MB di cache L3 e 8 MB di cache L2. Non è compatibile con le piattaforme AM4 dei Ryzen 7, 5 e 3, ma necessita di una motherboard con socket TR4 e chipset X399.

Alienware 51 Threadripper review 1

Il processore offre inoltre 64 linee PCIe, 60 delle quali usabili per schede grafiche e archiviazione NVMe. La frequenza base è pari a 3,4 GHz, ma può arrivare a 4 GHz con Precision Boost. Il prezzo è 999 dollari e il debutto è fissato per questo mese, con le recensioni in arrivo nei prossimi giorni.

È la proposta di punta di casa AMD per il settore desktop, quindi il sistema è stato confrontato con piattaforme di pari rango – X299, X370 e Z270. In tutti i sistemi è stata usata la stessa scheda video (GTX 1080 Ti), mentre la memoria installata nel PC Ryzen Threadripper operava a frequenza inferiore rispetto agli altri tre (2666 vs 3200 MHz). I due sistemi HEDT (X399 e X299) avevano memoria configurata in modalità quad-channel, contro il dual-channel delle piattaforme "minori".

Alienware 51 Threadripper review 9
I due sistemi X299 e X399 a confronto – clicca per ingrandire
Alienware 51 Threadripper review 8
Le piattaforme Z270 e X370 – clicca per ingrandire

L'unico gioco testato è stato Rise Of The Tomb Raider, e su tutte e quattro le piattaforme i risultati sono stati molto simili – come prevedibile. Tutti i computer hanno raggiunto 68 fps medi in modalità DX11, eccetto l'X370 che si è fermato a 67 fps. In modalità DX12 tutti i sistemi si sono comportati peggio rispetto a quella DX11, ma ad avere la meglio è stata la piattaforma Intel X299, seguita dal sistema Z270, dall'X399 e dall'X370.

Alienware 51 Threadripper review 7
Clicca per ingrandire
Alienware 51 Threadripper review 6
Clicca per ingrandire

Il secondo test eseguito dallo Youtuber ha coinvolto 3DMark – Fire Strike Ultra, Time Spy e Time Spy CPU. In questo caso il benchmark sintetico 3DMark Time Spy sembra esibire un comportamento anomalo con la nuova CPU AMD, con un uso dei core e dei thread forse non troppo efficace – probabilmente necessita di una patch. A ogni modo la piattaforma X399 è seconda.

Alienware 51 Threadripper review 5
Clicca per ingrandire
Alienware 51 Threadripper review 4
Clicca per ingrandire

Il terzo test è Cinebench R15 multi-threaded. Ryzen Threadripper scatena la sua potenza di fuoco, ed è davanti a tutti gli altri sistemi, facendo valere il numero di core maggiore. Supera la piattaforma Core i9-7900X del 34%, quasi raddoppia le prestazioni del sistema Ryzen 7 ed è circa tre volte più rapido del Core i7-7700K. Per concludere, Threadripper si mette nuovamente in mostra in Blender.


Tom's Consiglia

In attesa della gamma Ryzen Threadripper, il miglior processore di casa AMD è Ryzen 7 1800X, un 8 core dal rapporto prezzo – prestazioni davvero interessante.