Computer Portatili

Samsung abbandona il mercato dei notebook in Europa

Samsung abbandona il mercato europeo dei notebook. "Cesseremo le vendite di computer portatili in Europa, compresi i Chromebook" recita la nota ufficiale pubblicata da PC Advisor, in cui l'azienda sud coreana spiega che la decisione riguarda solo l'Europa, le cui condizioni di mercato non rispecchiano necessariamente quelle di altri Paesi. Il provvedimento non è definitivo, dalla nota il portavoce lascia intendere che potrebbe essere sovvertito nel caso in cui il mercato dei notebook nel Vecchio Continente dovesse dare forti segnali di ripresa.

Segnali che però stentano ad arrivare: le recenti stime di mercato danno per scontato il sorpasso dei tablet ai danni dei computer tradizionali e secondo le fonti questa tendenza sembra più accentuata in Europa Occidentale che in altri Paesi. Samsung è ben posizionata nel settore tablet, ed è comprensibile che voglia focalizzare gli investimenti su un settore economicamente più remunerativo e sicuro.

Samsung NP270E5U-K01IT ATIV Book 2 Samsung NP270E5U-K01IT ATIV Book 2
Samsung NP270E5G-K03IT Samsung NP270E5G-K03IT
Samsung ATIV NP270E5G Samsung ATIV NP270E5G
Samsung ATIV BOOK 9 LITE 905S3G-K04 Samsung ATIV BOOK 9 LITE 905S3G-K04

Peccato, perché Samsung produceva alcuni dei modelli di ultrabook lussuosi più interessanti, gli ATIV Book 9, ed era presente nella grande distribuzione con modelli a basso costo di qualità migliore rispetto ad altri concorrenti.

Fa pensare poi il fatto che la decisione di Samsung segua a breve quella di Sony, altro grande colosso storico dell'IT che ha dismesso la divisione Vaio. Anche Sony si concentrerà solo su smartphone e tablet: siamo alla fine di un'era e ci dobbiamo aspettare decisioni analoghe da altri produttori?