Storage

Seagate Momentus XT, HDD ibridi con troppi difetti

Gli hard disk Seagate Momentus XT, prodotti che uniscono piatti magnetici tradizionali e memoria flash (4GB) per velocizzare per le operazioni d’uso comune (Seagate Momentus XT, hard disk classico e SSD assieme), avrebbero qualche problema di troppo.

Diversi acquirenti – Seagate ne ha venduti circa 350 mila – starebbero segnalando sul forum dell’azienda problemi evidenti, quali pause frequenti, blocchi e suoni (beep) continui. Gran parte delle anomalie riguarderebbe l’Advanced Power Management (APM), funzionalità che riduce la velocità di rotazione dei piatti dell’hard disk per ridurre i consumi e consentire alla memoria flash integrata di prendersi carico di alcune operazioni.

Secondo gli utenti questa funzionalità rallenterebbe i piatti in modo troppo aggressivo, cioè troppe volte. Un possessore di Momentus XT avrebbe registrato oltre 65 mila accelerazioni / decelerazioni in circa un mese d’uso. Un altro acquirente avrebbe ravvisato prestazioni ridotte sul proprio MacBook e un comportamento analogo a quello dell’altro possessore.

Non è bastato nemmeno un primo aggiornamento firmware, perché nonostante la modifica del numero della frequenza delle decelerazioni, l’hard disk si dimostrava meno veloce di quello originale del MacBook. Il problema sarebbe comunque comune anche ai sistemi Windows.

Un portavoce di Seagate ha dichiarato che l’azienda è al lavoro per risolvere le anomalie riportate dai clienti. Alcune sono state risolte con il firmware SD24 ma permangono alcuni problemi riguardanti beep sonori, il mancato rallentamento dei piatti in modalità a risparmio energetico e blocchi intermittenti, riscontrabili soprattutto sui sistemi Mac.