Storage

SK Hynix, nuovi dettagli sul futuro della divisione NAND di Intel

Un dirigente di Intel ha annunciato che SK Hynix non solo assorbirà il reparto 3D NAND e SSD della compagnia, dopo aver acquisito tutte le sue risorse per nove miliardi di dollari nel corso dei prossimi anni, ma lo gestirà effettivamente come società autonoma con sede negli Stati Uniti. La mossa potrebbe aiutare l’unità a mantiene i suoi clienti aziendali e governativi americani già esistenti dopo il passaggio di mano.

Credit: SK Hynix
SK Hynix

Lo stessa persona ha affermato su LinkedIn (come riportato da CRN), che «la società avrà un nuovo nome, sede negli Stati Uniti e sarà guidata da Robert Crooke, che è attualmente il direttore generale dei prodotti NAND di Intel». L’entità commerciale sarà inizialmente di proprietà di Intel e SK Hynix e diventerà una consociata interamente controllata di quest’ultima nel 2025. Anche se farà parte di SK Hynix, manterrà un certo grado di indipendenza.

Il business 3D NAND e storage di Intel si è sempre concentrato principalmente su server e sistemi di archiviazione aziendali (che è uno dei motivi per cui la joint venture Intel-Micron è fallita). Al contrario, SK Hynix realizza soluzioni 3D NAND e storage per praticamente tutti i tipi di dispositivi che necessitano di dispositivi di memorizzazione di tipo non volatile. A tal fine, invece di integrare l’unità di Intel in SK Hynix e perdere inevitabilmente clienti (soprattutto quelli del governo) e quote di mercato, il colosso sudcoreano manterrà l’ex attività di Intel come entità separata. Ovviamente, resta da vedere se la nuova società continuerà a sviluppare le propria memorie 3D NAND e se utilizzerà controller SSD progettati da SK Hynix. Tuttavia, almeno formalmente, si tratterà di un’unità separata dalla società madre.

Credit: SK Hynix
SK Hynix

In effetti, i termini della transazione da nove miliardi di dollari tra Intel e SK Hynix sono piuttosto complessi, quindi l’integrazione delle risorse di Intel nella società sudcoreana sarebbe probabilmente troppo complicata. Dopo che le aziende avranno ottenuto l’approvazione da vari enti regolatori in tutto il mondo, SK Hynix pagherà a Intel sette miliardi di dollari per le attività NAND e SSD di quest’ultima, che comprendono la fabbrica a Dalian, in Cina, IP e dipendenti. Tuttavia, Intel non avrà i restanti 2 miliardi prima che l’accordo venga finalmente concluso nel marzo 2025, quando SK Hynix otterrà le risorse rimanenti, inclusa la proprietà intellettuale relativa alla produzione e alla progettazione di wafer flash NAND, i dipendenti del settore “ricerca e sviluppo” e la forza lavoro di Dalian. Nel frattempo, Intel continuerà a produrre flash NAND presso la fabbrica fino alla chiusura definitiva del contratto.

Volete un SSD M.2 NVMe ma non volete spendere una fortuna? Sabrent M.2 NVME SSD TLC da 512GB è disponibile su Amazon a meno di 80 euro!