Tom's Hardware Italia
Memorie

SK Hynix sta già pensando alle DDR6, ma prima tocca alle DDR5

In un'intervista uno dei DRAM designer di SK Hynix ha affermato che l'azienda è già al lavoro sulle DDR6, ma questo non ritarderà l'arrivo delle DDR5, previste per il 2020.

SK Hynix è già al lavoro sulle memorie DDR6. In un’intervista al The Korea Herald riportata dal The Investor, Kim Dong-kyun, uno degli ingegneri SK Hynix responsabili del design dell DRAM, ha affermato che l’azienda “sta valutando diversi concept del dopo DDR5”.

“Una delle idee è continuare ad aumentare la velocità di trasmissione dei dati” ha continuato Kim “mentre un’altra punta a combinare la tecnologia DRAM con quelle system-on-chip, come ad esempio le CPU”.

Prima comunque arriveranno le DDR5, annunciate a novembre e previste per il 2020. Il nuovo standard supporta una velocità di trasferimento fino a 5,2 gigabit al secondo (circa il 60% in più delle attuali DDR4) ed è dotato di tecnologia ECC, in grado di identificare e correggere gli errori nel trasferimento dati.

Secondo Kim questa capacità di correzione è fondamentale per l’impiego delle memorie DDR5 nelle auto a guida autonoma: “è cruciale che le auto a guida autonoma abbiano dei chip in grado di correggere eventuali errori. La tecnologia ECC è stata adottata nelle nostre memorie DDR5 e ciò le renderà molto più affidabili (rispetto a quelle della concorrenza, ndr) in un mercato in continua crescita come quello delle memorie per l’automotive”.

Come detto le DDR5 arriveranno nel 2020, e grazie alla tecnologia ECC ci si aspetta una grande domanda anche da parte di settori che necessitano prestazioni elevate, come ad esempio intelligenza artificiale e analisi di big data. Secondo una ricerca di IDC, le DDR5 assorbiranno il 25% del mercato totale delle DRAM nel 2021 e arriveranno al 44% nel 2022.