Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Software

Software per il recupero dati da Hard Disk e USB

A volte capita di cancellare dei file per sbaglio, oppure possono verificarsi problemi per cui le fotografie "spariscono" o altre situazioni simili. E naturalmente è sempre possibile che ci sia qualche incidente che rende l'hard disk apparentemente inutilizzabile.

In questi casi ci si può rivolgere a uno specialista come Kroll Ontrack e spedire il nostro dispositivo in laboratorio, ma a volte vale la pena di tentare con una soluzione meno impegnativa e meno costosa. Proprio Kroll Ontrack mette a disposizione un software specifico, Ontrack EasyRecovery, da usare in questi e molti altri scenari simili. Se il dispositivo funziona ancora, questo software può essere la soluzione. 

Leggi anche Come si recuperano i dati da un SSD danneggiato

EasyRecovery si può provare gratuitamente, e nella versione gratuita permette un'analisi del disco che ci mostrerà quali dati sono effettivamente recuperabili. È inoltre possibile scaricare fino a 1 gigabyte di dati con Ontrack EasyRecovery FREE. 

Se il software vi piace, poi, potrete scegliere il tipo di licenza che si adatta meglio alle vostre necessità. Il catalogo è molto vasto e flessibile: si parte da 89 euro l'anno per un anno di licenza su un singolo computer (Windows o MacOS). Sul sito dell'azienda potete confrontare le varie versioni esistenti sia per Windows sia per Mac.

Screenshot 2017 12 12 15 57 35

L'installazione è semplicissima, basta un doppio click sull'eseguibile (Windows) e poi seguire le istruzioni; su MacOS la procedura è altrettanto immediata. Dopo pochi minuti avrete di fronte l'interfaccia di EasyRecovery e potrete fare le prime scelte.

Leggi anche Recupero dati da una scheda di memoria danneggiata

Prima di tutto potremo scegliere quali tipi di dati recuperare, con opzioni come "Tutto", "Documenti", "Video","Email", "Fotografie" e altro. Successivamente si sceglie su quale disco vogliamo effettuare l'analisi. Nel nostro test abbiamo analizzato il disco di sistema principale, ma con la licenza "Technician" si può agire su periferiche USB, unità di rete e sistemi RAID.

Screenshot 2017 12 12 15 58 04

Una volta completato questo primo passaggio non resta che premere Avvia per dare inizio alla scansione. La procedura potrebbe essere molto lunga e richiedere anche diverse ore.

Screenshot 2017 12 12 15 58 21

Dipende da quanto è grande il disco, dalla quantità di dati salvati e recuperabili, e anche naturalmente dalle prestazioni del drive stesso – non è lo stesso analizzare un moderno SSD o un vecchio Hard Disk. Nel nostro caso abbiamo usato un SSD Samsung 850 da 250 GB, e per l'analisi ci è voluta circa un'ora e mezza. Nel caso di un pendrive da 16 GB, invece, sono bastati pochi secondi.

Leggi anche Recuperare i dati da uno smartphone danneggiato

Durante la scansione è possibile anche vedere un'anteprima dei file recuperabili, che si aggiorna in tempo reale ogni volta che EasyRecovery individua un nuovo elemento.

Screenshot 2017 12 12 16 30 11

Il software di Kroll Ontrack occupa la CPU con un carico che si aggira sempre intorno al 35% (nel nostro caso un Intel Core i7-4702MQ) e il computer resta perfettamente utilizzabile.

Leggi anche Recuperare dati da un sistema RAID

Una volta terminata la scansione, EasyRecovery ci informa su quanti file ha rilevato, e successivamente possiamo procedere al recupero di quelli che ci interessano. Potremo esplorare le singole cartelle e selezionare i file da recuperare uno a uno, oppure recuperare le cartelle complete.

Screenshot 2017 12 12 17 16 20

Arrivati a questo punto finiscono le funzioni disponibili gratuitamente, e per proseguire con il recupero vero e proprio sarà necessario inserire la chiave di licenza che avete acquistato.