Monitor

Sony diventa la paladina dell’OLED TV

Sony Electronics si è sempre trovata a suo agio nei panni di prime-mover, quindi non stupisce la sua scelta di voler anticipare la concorrenza nel segmento OLED. "Non siamo così lontani come credete; probabilmente il prossimo anno inizieremo a commercializzare i primi televisori basati su tecnologia organic light-emitting diodes", ha dichiarato Stan Glasgow, Presidente di Sony.

L'intenzione è quella di avviare la produzione di display OLED di grandi dimensioni, anche se al momento durante il CES di Las Vegas sono stati mostrati solo modelli piccoli ed uno da 27 pollici.
Il problema è quello di riuscire a raggiungere un prezzo competitivo; un po' come è successo con la tecnologia SED di Toshiba.

Sulla carta gli OLED sono davvero vincenti: non richiedono retro-illuminazione, consumano poco, sono più sottili degli LCD, dispongono di cromie e angoli di visione superiori agli LCD, etc. Nel segmento mobile si stanno già affermando come valida alternativa rispetto ai tradizionali TFT-LCD.

"Sono incredibilmente luminosi", ha aggiunto Howard Stringer, CEO di Sony. "La realtà dei fatti è legata al prezzo, ma siamo convinti che mostrandoli al pubblico possa consolidarsi la domanda". "Comunque, se decideremo di uscire con qualche modello… questo avverrà senza ombra di dubbio prima in Giappone", ha concluso Glasgow.