Computer Portatili

Sony Vaio Fit 14A multi-flip, design originale con anima poco brillante

Pagina 1: Sony Vaio Fit 14A multi-flip, design originale con anima poco brillante

Introduzione

I notebook ibridi da un anno a questa parte stanno diventando l'abitudine: per cercare di attirare l'attenzione i produttori stanno sperimentando a più non posso, e l'idea del combinato fra tablet e notebook è quella che sembra avere la meglio, almeno nei centri di ricerca e sviluppo. L'ultimo ritrovato di Sony è il Vaio Fit 14A multi-flip, un prodotto dal nome non facile, che ha anche un sistema di "trasformazione" difficile da descrivere.

Sony Vaio Fit 14A multi-flip – Clicca per ingrandire

Il coperchio è spezzato in due parti, che si ripiegano l'una sull'altra tramite una cerniera per consentire allo schermo di richiudersi sopra alla tastiera, restando rivolto verso l'esterno. Una soluzione sicuramente originale, per un prodotto che però come tablet non è leggero e maneggevole, per via dello schermo da 14 pollici: forse con un 10 pollici l'esperienza tablet sarebbe stata più confortevole e utile.

Sony Vaio Fit 14A multi-flip – Clicca per ingrandire

La stessa tecnica è stata pensata su identici modelli da 13 e da 15 pollici: lasciamo decidere ai lettori se una soluzione come questa possa essere interessante o meno. La nostra impressione non è stata del tutto positiva, sia per il peso eccessivo da maneggiare a mo' di tablet, sia per alcuni particolari di progettazione che non abbiamo trovato congeniali all'uso. Un esempio su tutti è il piano metallico che circonda tastiera e poggiapolsi, che sporge dalla base di 1,3 centimetri all'altezza del poggiapolsi e di 3 millimetri sulla parte più alta. Per trovare i connettori bisogna sollevare il notebook.

L'altro punto critico del Sony Vaio Fit 14A multi-flip è la configurazione che abbiamo ricevuto in prova. Il processore Core i3, anche se di ultima generazione, ha tessuto i tratti di un sistema lento non solo nell'uso delle applicazioni, ma in tutte le attività. E ricambia con un'autonomia buona ma non da record rispetto ai modelli più potenti.

###old2580###old

Visto che è disponibile una dotazione fino al Core i7, il primo consiglio per chi fosse interessato è di puntare alto, anche a costo di alzare il prezzo. La configurazione così come da test infatti costa 849 euro IVA compresa, ma bastano 50 euro in più per avere un Core i5-4200U decisamente migliore. Per il Core i7 servono invece 190 euro in più e si arriva a un conto complessivo di 1039 euro.

Un lato positivo però c'è: sul sito Sony si può usare il configuratore per costruirsi una configurazione ad hoc, scegliendo l'unità di archiviazione (dischi fissi tradizionali da 500 GB a 1 TB, oppure SSD fino a 512 GB), e la dotazione di memoria. Così facendo abbiamo scoperto che la penna digitale non è in dotazione, ma chi la vuole può averla spendendo altri 45 euro.

Acer Aspire R14 R3-471T-5487 14 Acer Aspire R14 R3-471T-5487 14"