Tom's Hardware Italia
CPU

Specifiche Qualcomm Snapdragon 820, quattro core Cortex-A72 a 14 nanometri?

Secondo informazioni non confermate il prossimo processore Qualcomm Snapdragon 820 sarà dotato di quattro core Kyro realizzati a 14 nanometri in configurazione big.LITTLE. Due saranno impostati a 1,7 GHZ e altri due a 2,2 GHz.

Sono emerse le possibili specifiche del Qualcomm Snapdragon 820, processore per smartphone e tablet che presto andrà a sostituire lo Snapdragon 810 come proposta migliore di questo marchio. Un prodotto di cui si sa ancora poco ma sul quale si puntano già molte speranze, alla luce dei difetti che gravano sullo Snapdragon 810.

snapdragon

Tanto per cominciare, l'imminente Snapdragon usa core basati su architettura Kyro, vale a dire l'erede dei Krait. Il punto di partenza sono i più potenti core progettati da ARM, vale a dire quei Cortex-A72 che troviamo sul MediaTek Helio X20. Qualcomm, pare, sembra abbia fatto un lavoro migliore rispetto allo Snapdragon 810 nell'ottimizzare il processore per gli smartphone.

Leggi anche: È ufficiale il Mediatek Helio X20, il primo SoC con 10 core e design Tri-Cluster

L'altro punto più che rilevante è il processo produttivo: lo Snapdragon 820 ha transistor grandi 14 nanometri, così come il Samsung Exynos 7420 che troviamo sul Galaxy S6. Un cambiamento che riduce il voltaggio, quindi i consumi e la produzione di calore – che è appunto il tallone d'Achille dello Snapdragon 810.

Stando alle informazioni ufficiose che stanno circolando lo Snapdragon 820 è un processore quad-core, mentre lo Snapdragon 810 è un octa-core. Resta l'architettura big.LITTLE, con due core Kyro impostati a 2,2 GHz e altri due a 1,7 GHz. Anche se trattandosi di core diversi solo per frequenza, come sul Kirin 930, forse non è del tutto appropriato parlare di big.LITTLE. Abbiamo poi compatibilità con memoria LPDDR4 – piuttosto prevedibile – e LTE Cat 10 (fino a 450 Mbps in download).

Leggi anche: ARM big.LITTLE: il funzionamento in un simpatico video

Quanto elle prestazioni grafiche, lo Snapdragon 820 dovrebbe integrare una GPU Adreno 530 a 650 MHz, capace di riprodurre video 4K a 60 FPS. Sulla carta quindi Qualcomm mantiene il proprio vantaggio rispetto al diretto concorrente MediaTek, che con l'Helio X20 ha sì una valida proposta ma meno avanzata rispetto allo Snapdragon 820.

Resta da vedere naturalmente se queste informazioni sono attendibili, e ovviamente bisognerà poi assicurarsi che il processore non abbia alcun tipo di problema. Siamo certi che "l'incidente" dello Snapdragon 810 non si ripeterà, ma vien da sé che Qualcomm al momento è sotto osservazione speciale. Infine, vale la pena ricordare che recentemente si è parlato anche di uno Snapdragon 818 con dieci core organizzati in tre cluster, del tutto simile al Mediatek Helio X20.