Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Raffreddamento

SSD M.2, ecco il dissipatore EK che calma i bollenti spiriti

Gli SSD M.2 NVMe sono un concentrato di velocità in poco spazio. Di conseguenza, quando sono usati in modo intenso, possono scaldarsi fino a raggiungere temperature che inducono il cosiddetto "throttling", un calo cautelativo delle prestazioni per evitare danni. A complicare il tutto c'è anche la disposizione sulle motherboard, spesso un po' sacrificata, e l'influenza dei componenti vicini.

EK M2 NVMe Heatsink 02

Diversi produttori hanno studiato soluzioni di raffreddamento passive per aiutare l'SSD a dissipare più rapidamente il calore. Gli heatsink proposti non sempre fanno bene il lavoro e quindi la specialista del raffreddamento a liquido EK Water Blocks ha visto la possibilità di ampliare la propria offerta. Il risultato è EK-M.2 NVMe Heatsink.

Non si tratta di un dissipatore a liquido per SSD M.2, bensì di una soluzione passiva che secondo quanto dichiarato da EK migliora le temperature operative tra 8 e 11 °C, "o persino di più con un sufficiente flusso d'aria".

EK M2 NVMe Heatsink 01

L'azienda slovena si è assicurata che l'heatsink fosse facile da installare e riusabile in caso di aggiornamento dell'SSD. La disponibilità delle varianti nera e nickel aggiunge anche un pizzico di bellezza estetica che non guasta.

Per quanto riguarda la compatibilità, EK-M.2 NVMe Heatsink può essere usato con tutti gli SSD M.2 NVMe 2280 a singola faccia (22 mm di ampiezza e 80 mm di lunghezza). "Poiché l'heatsink consiste di una parte frontale e una posteriore, la compatibilità è limitata a connettori M.2 (NGFF) con un'altezza di 4,2 mm". I prezzi vanno da 9,96 a 12,94 euro a seconda della variante.


Tom's Consiglia

In cerca di un SSD M.2 davvero veloce? L'SSD 960 EVO da 250 GB ha potenza da vendere.