Storage

SSD OCZ Z-Drive nuovi di zecca, un modello da 6,4 terabyte in sviluppo

OCZ ha presentato la nuova gamma di SSD enterprise Z-Drive 6000, la sua prima serie di proposte NVMe. Quest'ultimo acronimo rappresenta una nuova specifica ottimizzata per le tecnologie di archiviazione NAND Flash. Va a sostituire AHCI, eredità dell'era in cui gli hard disk era tutto ciò che avevamo a disposizione per l'archiviazione. Se lo desiderate, potete approfondire il significativo di NVMe qui.

ocz z6000

Quanto ai nuovi prodotti di OCZ, l'azienda ha deciso di creare due famiglie: Z-Drive 6000 è pensata per le applicazioni intensive sul fronte delle letture, mentre Z-Drive 6300 si concentra su carichi di lavoro misti (come l'analisi di Big Data e le transazioni finanziarie). Le due famiglie si distinguono principalmente per la memoria NAND (Toshiba A19).

Le soluzioni 6300 sono dotate di memoria eMLC, pensata per resistere più a lungo alle scritture (si parla di tre scritture totali del disco al giorno), mentre le proposte 6000 adottano una normale MLC. Sono tre le capacità per serie: 800 GB, 1600 GB (1,6 TB) e 3200 GB (3,2 TB). OCZ ha affermato di avere in cantiere un modello da 6,4 terabyte, ma arriverà solo nel quarto trimestre, quando la produzione di package con 16 die sarà regime – e i prezzi d'acquisto più bassi.

Nuovi SSD OCZ Z-Drive 
Serie 6000 6300
Capacità 800 GB, 1600 GB e 3200 GB
Form Factor 2.5" 15mm (SFF-8639) 2.5" 15mm & HHHL AIC
Interfaccia PCIe 3.0 x4 (NVMe 1.1b)
Controller PMC-Sierra "Princeton"
NAND Toshiba A19nm 128 Gbit MLC Toshiba A19nm 128 Gbit eMLC
Resistenza 1 DWPD 3 DWPD
Codifica AES-256
Protezione da assenza di energia
Garanzia 5 anni
Prezzo ~$1.70/GB ~$2.00/GB

Per quanto riguarda il controller l'azienda si è affidata a un PMC-Sierra "Princeton", una soluzione NVMe nativa con 16 canali NAND. Il controller supporta interfaccia PCIe 3.0 x8 ma OCZ ha deciso di dividerla, offrendo una doppia connessione indipendente 3.0 x4 all'host.

ocz z6000 2

"I benefici della doppia porta sono la ridondanza e la disponibilità dei dati, perché se uno dei sistemi host è fuori uso, i dati sono ancora accessibili tramite il secondo host", spiegano i colleghi di Anandtech che hanno avuto modo di parlare direttamente con OCZ.

I nuovi SSD, data la destinazione, hanno codifica AES 256, protezione totale dall'assenza di energia e protezione dati end-to-end. Hanno modalità di consumo configurabili (15, 20 e 25 W) che possono essere usate per limitare consumi e prestazioni in ambienti in cui la temperatura è un parametro critico.

Prestazioni nuovi SSD OCZ Z-Drive
Serie 6000 6300
Capacità 800GB 1600 GB 3200 GB 800 GB 1600 GB 3200 GB
Capacità NAND grezza 1024 GiB 2048 GiB 4096 GiB 1024 GiB 2048 GiB 4096 GiB
Letture sequenziali 128 KB 2,2 GB/s 2,9 GB/s 2,9 GB/s 2,2 GB/s 2,9 GB/s 2,9 GB/s
Scritture sequenziali 128 KB 1,3 GB/s 1,9 GB/s 1,9 GB/s 1 GB/s 1,4 GB/s 1,4 GB/s
Letture casuali 4 KB 600.000
IOPS
700.000
IOPS
700.000
IOPS
600.000
IOPS
700.000
IOPS
700.000 
IOPS
Scritture casuali 4 KB 115.000
IOPS
160.000
IOPS
160.000
IOPS
75.000
IOPS
120.000
IOPS
120.000
IOPS
Carico misto: 30% letture – 70% scritture 4KB 290.000 
IOPS

330.000 
IOPS

330.000 
IOPS
230.000 
IOPS
280.000 
IOPS
280.000 
IOPS
Consumo in idle 9 W 9 W 9 W 9 W 9 W 9 W
Consumo attivo 25 W 25 W 25 W 25 W 25 W 25 W

Per quanto riguarda le prestazioni OCZ indica fino a 700.000 IOPS in lettura casuale e 2,9 GB/s in lettura sequenziale. I valori in scrittura casuale arrivano a 160.000 IOPS, mentre toccano i 1,9 GB/s con scritture sequenziali. La garanzia è di cinque anni.

Intel SSD 750 da 1,2 TB Intel SSD 750 da 1,2 TB

Gli SSD Z-Drive 6000 supportano nativamente Windows (8.1 & Server 2012 R2), Linux, UNIX, Solaris e i driver NVMe di VMware. OCZ offrirà anche driver NVMe proprietari per Windows, Linux e VMware in modo da offrire tutte le funzioni di gestione possibili.