Tom's Hardware Italia
Storage

SSD Samsung 860 QVO ufficiali. La memoria QLC per ridurre i prezzi

Samsung ha ufficializzato la nuova linea di SSD entry level 860 QVO con memoria 3D NAND QLC. Tre i modelli da 1, 2 e 4 terabyte. La disponibilità è attesa a dicembre.

Dopo le chiare avvisaglie della scorsa settimana, Samsung ha presentato ufficialmente i nuovi SSD 860 QVO da 2,5 pollici. Dotati di interfaccia SATA 6 Gbps e memoria 3D NAND capace di archiviare 4 bit per cella – detta anche QLC (Quad Level Cell) – questi SSD puntano alla fascia bassa del mercato con capacità di 1, 2 e 4 terabyte.

A bordo troviamo il controller MJX che, insieme alla memoria NAND e alla DRAM LPDDR4 (1, 2 e 4 GB a seconda del modello), permette di avere velocità di lettura e scrittura sequenziali rispettivamente fino a 550 e 520 MB/s. Per quanto riguarda le prestazioni in lettura casuale, si parla di 97.000 IOPS, mentre le prestazioni in scrittura arrivano a 89.000 IOPS. Le unità sono dotate di tecnologia Intelligent TurboWrite, che permette di mantenere alte prestazioni creando una cache SLC in cui far confluire i dati d’uso più immediato.

La nuova serie SSD 860 QVO è accompagnata da 3 anni di garanzia o fino a 1440 terabyte scritti (TBW) per la versione da 4TB e 720 TBW e 360 TBW per le versioni da 2TB e 1TB, rispettivamente. Gli 860 QVO saranno disponibili a livello globale da dicembre a partire da 180,29 euro per il modello da 1 TB.

“Oggi i consumatori usano, producono e archiviano una quantità senza precedenti di file ad alta risoluzione, inclusi video 4K e giochi con un utilizzo intensivo della grafica. Di conseguenza, si aspettano capacità e prestazioni superiori dai dispositivi di archiviazione”, ha dichiarato Mike Mang, Vice President of Brand Product Marketing, Memory Business di Samsung Electronics. “Samsung continua a guidare la transizione verso le unità SSD multi-terabyte con l’introduzione di Samsung 860 QVO, che rende disponibili prestazioni rapide, affidabilità e valore per un maggior numero di persone in tutto il mondo”.