Tom's Hardware Italia
Storage

SSD Ultimate SU630, anche ADATA si avvicina alla memoria 3D NAND QLC

Si chiama Ultimate SU630 la nuova gamma di SSD ADATA da 2,5 pollici e interfaccia SATA. Pensata per la fascia bassa del mercato, integra memoria 3D NAND di tipo QLC.

ADATA ha presentato Ultimate SU630, un nuovo SSD entry-level con memoria 3D NAND di tipo QLC (Quad Level Cell, 4 bit per cella). Si tratta del primo produttore di SSD privo d’impianti produttivi di chip ad adottare la nuova 3D NAND QLC, segno che la produzione sta raggiungendo livelli tali da favorire una maggiore distribuzione.

Al momento solo Micron e Intel hanno portato sul mercato SSD con memoria di tipo QLC (Crucial P1 e SSD 660P), ma si tratta di soluzioni M.2, mentre quello di ADATA è un SATA da 2,5 pollici coperto da 2 anni di garanzia (pochi). L’Ultimate SU630 si presenta in tre modelli da 240, 480 e 960 GB, con prestazioni sequenziali in lettura e scrittura rispettivamente fino a 520 e 450 MB/s – per tutti i modelli.

Le prestazioni in lettura e scrittura casuale raggiungono invece fino a 40.000 IOPS in lettura e fino a 65.000 IOPS in scrittura, nel caso però solo dei modelli da 480 e 960 GB. Per quanto riguarda la resistenza, un tallone d’Achille dei prodotti QLC, il modello da 240 GB si ferma a 50 TBW (TB Written), mentre i modelli da 480 e 960 GB raggiungono 100 e 200 TBW. Si tratta di valori pari a un terzo di altri SSD ADATA della stessa fascia ma con memoria 3D TLC.

L’azienda non ha reso noto né il controller né il produttore della NAND, anche se in quest’ultimo caso dovrebbe trattarsi di Micron, con cui ADATA ha rapporti da lungo tempo. Il controller potrebbe essere invece di Maxio Technology, tra le poche ad avere controller compatibili con la QLC e in rapporti con ADATA. Per quanto riguarda i prezzi, l’azienda ha fisato un listino di 50 dollari, 80 dollari e 140 dollari – esentasse – per i modelli da 240, 480 e 960 GB.