Storage

Misurazioni della capacità

Pagina 19: Misurazioni della capacità

Misurazioni della capacità

Nel dicembre del 1998 l’International Electrotechnical Commission (IEC) – l’organizzazione internazionale per la standardizzazione mondiale nell’elettrotecnologia – ha approvato i nomi e i simboli dei prefissi per multipli binari per l’uso nel campo del processo e della trasmissione dei dati. Prima di questo c’era molta confusione sul fatto che un megabyte stesse per 1 milione di byte (106) o 1 048 576 byte (220); ma all’introduzione dei nuovi standard non è seguita un’adozione veloce e diffusa, e così la confusione è ancora tanta. Le abbreviazioni degli standard industriali per le unità usate per misurare la capacità (e altro) dei dischi magnetici sono mostrate nella seguente tabella.

Abbreviazioni Standard e Significati
Abbreviazione Descrizione Potenza Valore
K Kilo 10^3 1000
Ki Kibi 2^10 1024
M Mega 10^6 1 000 000
Mi Mebi 2^20 1 048 576
G Giga 10^9 1 000 000 000
Gi Gibi 2^30 1 073 741 824
T Tera 10^12 1 000 000 000 000
Ti Tebi 2^40 1 099 511 627 776
P Peta 10^15 1 000 000 000 000 000
Pi Pebi 2^50 1 125 899 906 842 624

Secondo questo prefisso standard, 1 mebibyte (1 MiB = 220 B = 1 048 576 B) e 1 megabyte (1 MB = 106 B = 1 000 000 B) non sono uguali. Poiché questi prefissi non sono usati ampiamente (e potrebbero non esserlo mai), M in molti casi può indicare sia milioni di byte decimali sia megabyte binari. In modo simile, G è spesso usato per riferirsi a miliardi di byte decimali e gigabyte binari. In generale i valori di memoria sono espressi usando valori binari, anche se le capacità del disco possono usare in entrambi i modi.

Questo spesso porta molti produttori a usare il valore che fa apparire migliore il loro prodotto. Per esempio le capacità dei dischi sono molto spesso rappresentate in miliardi di decimali (G – Giga), laddove molti chip Bios e utility del sistema operativo, come Windows FDISK, giudicano lo stesso disco in gigabyte binari (Gi – Gibi).

Da notare inoltre che quando i bit e i byte sono usati come parte di alcune altre misure, la differenza tra loro è spesso distinta dall’uso di una B minuscola o maiuscola. Per esempio, i megabit sono solitamente abbreviati con una b minuscola, portando all’abbreviazione Mb/s per i megabit al secondo, mentre MB/s sta per megabyte al secondo. La stessa lettera in miuscolo o minuscolo è un esempio di come possa essere difficile leggere alcune informazioni, se chi le offre non vuole esplicitamente essere il più chiaro possibile.

Pagina 19: Misurazioni della capacità

Indice