Computer Portatili

Surface Pro 2 è assemblato con la colla, incubo da riparare

Smontare Surface Pro 2 è difficile, non provateci se non siete esperti. È questo il verdetto di iFixIt, che ha messo mano al nuovo tablet di Microsoft per vedere se l'indice di riparabilità fosse migliorato rispetto a quello disastroso della prima versione. Il risultato è che non ci sono cambiamenti.

Anche Surface Pro 2 infatti è tenuto insieme da oltre 90 viti e da una dose ingente di colla, che ha portato all'assegnazione di un punteggio di 1 su 10, lo stesso livello dell'iPad di Apple per intenderci.

Colla

Lo schermo da 10,6 pollici, per esempio, ha il sensore touchscreen incollato all'LCD. Una soluzione molto diffusa nel settore tablet, che riduce il contrasto e riflessi, ma in caso di rottura del display ne impedisce la sostituzione se non in un centro di assistenza adeguatamente attrezzato.

La scheda madre è un modello personalizzato costruito appositamente per il Surface Pro 2, e ha il processore saldato sopra: non è possibile sostituirla con un modello generico o fare un banale upgrade della CPU. Anche la RAM è saldata, quindi non è possibile fare aggiornamenti dopo l'acquisto. Una scelta che iFixIt non approva, perché secondo i tecnici usare moduli standard di memoria non avrebbe influito negativamente né sul peso né sullo spessore del prodotto.

###old2578###old

In compenso, come per il primo modello, l'unità SSD è rimovibile ed è un supporto standard, quindi almeno in questo caso si può pensare a una sostituzione, sempre che si riesca a raggiungerla. Per il resto lo smontaggio richiede gli stessi attrezzi necessari per tutti i tablet: un set completo di cacciaviti Torx e una pistola a caldo per sciogliere la colla.

La buona notizia di oggi riguarda Surface Pro (il primo modello): Microsoft negli Stati Uniti ha abbassato i prezzi di cento dollari. Oltreoceano adesso la versione da 64 GB costa 699 dollari, quella da 128 GB costa 799 dollari e la 256 GB si può acquistare per 999 dollari. Una mossa scontata, visto che due giorni è in vendita il modello nuovo. Ricordiamo che il cambio per i prodotti Microsoft è alla pari, quindi 699 dollari di convertiranno in 699 euro.