Computer Portatili

Surface Pro 3 quasi gratis se rottamate il MacBook Air

Con la disponibilità di Surface Pro 3 riparte anche la guerra di Microsoft contro Apple. E questa volta l'azienda di Redmond fa sul serio: negli Stati Uniti chi vuole un Surface Pro 3 può avere sconti fino a 650 dollari, a patto di rottamare il MacBook Air.

Il programma di trade-in non è una novità: tempo fa l'azienda di Redmond aveva promesso 200 dollari di sconto a chi comprava un prodotto Microsoft "abbandonando" un prodotto Apple, e non erano mancate iniziative simili per chi rinunciava all'iPhone.

Surface Pro 3

Gli sconti erano benvenuti, ma non certo decisivi. Non sappiamo come siano andate le precedenti iniziative, ma di certo stavolta Microsoft gioca pesante, perché tanti potrebbero aggiudicarsi Surface Pro 3 con una spesa minima.

L'offerta prevede che il MacBook Air da rottamare non debba essere un rottame, ma un prodotto funzionante e senza componenti rotti. Più sarà in buono stato, meglio sarà valutato. Non varranno a titolo di permuta altri prodotti Apple o della concorrenza. Inoltre, la promozione è valida solo fino al 31 luglio salvo esaurimento scorte.

L'offerta

Partendo dal presupposto che Surface Pro 3 è il migliore dei tablet Microsoft finora annunciati, e che in molti non lo compreranno solo per il prezzo troppo alto, un'iniziativa del genere sarebbe davvero interessante.

Peccato che il trade-in sia valido solo nei Microsoft Store di Stati Uniti e Canada. Ma visto che ormai non è più un esperimento, è lecito chiedersi quando questo format sarà sdoganato anche nel resto del mondo. Per Microsoft si tratta di una strategia commerciale atta a far lievitare il più possibile le vendite nel primo trimestre, ma visto che comporta vantaggi tangibili per i consumatori sarebbe la benvenuta anche da noi, che non siamo clienti di serie B.