Voce alle aziende

Telmekom, “Il futuro è nel Software Libero. SFScon ci spiega perché”

“Ho fatto parte di quel piccolo gruppo che decise di rinominare l’iniziale Free Software Conference in SFScon”. La storia di Sergio Vemic, Chief Technical Officer di Telmekom, e la conferenza internazionale punto di riferimento per il mondo del Software Libero, arrivata ora alla sua 21esima edizione, è iniziata così. “Già all’inizio degli anni Duemila, quando ho iniziato a programmare, ero affascinato da Linux e dall’open source” – racconta Vemic. “In quanto membro del Linux User Group Bolzano-Bozen-Bulsan, ho conosciuto molti anni fa, Patrick Ohnewein, l’attuale responsabile del team Digital di NOI Techpark, l’hub dell’innovazione dell’Alto Adige che organizza la SFScon. Ci accomunano gli stessi valori: entrambi crediamo nell’Open Source e avere un appuntamento in cui incontrare ogni anno la comunità internazionale del software libero è davvero importante”, ribadisce Vemic.

Così, tra i tanti ospiti di SFScon 2021 – tra cui, ad esempio, Huawei, che ha presentato il sistema operativo open source Oniro, gestito dalla Fondazione Eclipse -, c’era anche Telmekon, che è stata per l’evento uno dei principali supporter. L’azienda altoatesina – di Lana, per l’esattezza -, ha sviluppato l’app SFScon, attraverso la quale i partecipanti hanno potuto avere a disposizione tutte le informazioni sugli interventi, con la possibilità di registrarsi e partecipare ai talk. La conferenza ha richiamato oltre 400 appassionat* ed espert* da tutta Europa, con più di 100 talk dedicati a Free Software e Open Source.

Lo sviluppo di questi strumenti – come l’app per SFScon – rientra nel nuovo filone di attività dell’operatore di telecomunicazioni, nato 25 anni fa come ditta individuale specializzata nella vendita di centraline telefoniche e oggi attiva in tutta Italia come fornitore di servizi internet e telefonici. Nel frattempo Telmekom ha messo a punto anche una linea di sviluppo software che presenterà il prossimo anno con un’interessante soluzione open source per un’impresa pubblica di Merano.

“Il software libero – conclude Vemic – ci ha sempre ispirati e ci ha consentito di far crescere Telmekom. Oggi, il free software per noi svolge un ruolo essenziale. Quanto più supporteremo lo scambio e il trasferimento di conoscenze in questo settore anche grazie a un attore come NOI Techpark, tanto più aumenteranno le ricadute positive, sia per le aziende che per l’intera popolazione.”