Monitor

Configurazione OSD e calibrazione

Pagina 6: Configurazione OSD e calibrazione

L'OSD dell'AG251FZ è simile a quello degli altri monitor AOC e appare nella parte bassa dello schermo. Potete spostarlo se volete, ma ha più senso nella posizione di default. Una cosa strana che abbiamo notato è che all'aumentare del refresh, il menu diventava più reattivo.

osd 01 JPG
Clicca per ingrandire

Il menu della luminanza mette a disposizione slider per contrasto e luminosità insieme a sei modalità immagine. Standard è una modalità buona per qualsiasi applicazione, e fintanto che le modalità Gaming sono disabilitate, potete regolare tutti i parametri dell'immagine. Ci sono tre preset gamma, ognuno con un look leggermente differente.

Image Setup ha tutto quello di cui avete bisogno per regolare la geometria per i segnali analogici. Avete clock, fase, nitidezza e opzioni di posizionamento.

osd 02 JPG
Clicca per ingrandire

Il menu Color Setup è simile a quello che trovate in ogni monitor AOC. Ci sono quattro preset per la temperatura colore, ognuno dei quali è etichettato sRGB. È ragionevolmente accurato, ma blocca tutti gli altri controlli di immagine, luminosità inclusa. L'uscita è poi fissata a circa 290 cd/m2.

L'impostazione Warm è migliore del resto, o potete calibrare User con una precisa impostazione degli slider RGB. L'unico avviso è che dovete scegliere prima l'impostazione gamma. Ognuno imposta una temperatura colore leggermente differente e perciò richiede valori RGB diversi.

osd 03 JPG
Clicca per ingrandire

Come tutti i monitor AOC, l'AG251FZ ha Picture Boost. Attivando l'opzione Bright Frame, l'utente può creare una finestra di qualsiasi dimensione e posizione sullo schermo. La luminosità e il contrasto possono poi essere regolati solo all'interno di quello spazio. È un modo pratico per concentrarsi su una particolare parte dell'immagine.

osd 04 JPG
Clicca per ingrandire

OSD Setup offre più opzioni per la lingua, un timeout fino a 120 secondi, posizionamento orizzontale e verticale e il livello di trasparenza. Potete impostare un avviso che v'invita a fare una pausa, e che apparirà a schermo dopo un'ora. Se avete bisogno della retrocompatibilità con DisplayPort 1.1, c'è l'opzione. Infine è presente uno slider del volume per gli speaker interni e l'uscita cuffie.

osd 05 JPG
Clicca per ingrandire

Il menu Game Setting si trova solo sui monitor della serie Agon. Offre tre modalità preimpostate più tre memorie utente aggiuntive. Una volta fatte le modifiche, le impostazioni possono essere salvate in tali slot e richiamate con uno dei tasti numerati sul controller. Suggeriamo di lasciarlo disattivato. Attiva alcune opzioni e ne blocca altre che influenzano la qualità d'immagine. Il nostro miglior risultato l'abbiamo ottenuto con una calibrazione tradizionale in modalità Standard Eco.

Shadow Control è un modo per aumentare il livello del dettaglio scuro e dovrebbe essere lasciato attivo nella sua impostazione di default di 50. Low Input Lag riduce la latenza disattivando il frame buffer. L'opzione è ingrigita nella modalità FreeSync. Game Color è un controllo di saturazione generale che influenza l'intero gamut. Dovrebbe essere lasciato nella sua impostazione di default di 10. Low Blue Light ha tre opzioni (debole, medio e forte) che servono per ridurre l'affaticamento degli occhi riscaldando la temperatura colore. Anche l'overdrive ha tre livelli e lavora meglio con l'impostazione media.

osd 06 JPG
Clicca per ingrandire

Il menu Extra ha un selettore degli ingressi, un timer di spegnimento da 0 a 24 ore, il controllo dell'aspect ratio, un selettore DDC/CI e il reset di fabbrica. Sul lato destro c'è l'informazione base del segnale. In modalità FreeSync il campo V Frequency dice appropriatamente FreeSync. Altrimenti, indica il refresh rate, fino a 240 Hz.

Calibrazione

Impostazioni di calibrazione AOC AG251FZ
Eco Mode Standard
Game Mode Off
Shadow Control 50
Game Color 10
Brightness 200cd/m2 44
Brightness 120cd/m2 17
Brightness 100cd/m2 10
Brightness 80cd/m2 4
Contrast 48
Gamma 2
Color Temp Red 52, Green 52, Blue 49

L'AG251FZ è piuttosto accurato senza calibrazione, con un buon tracking della scala di grigi ed errori di color gamut bassi. Il modo più facile per avere una buona immagine è selezionare il preset Gamma 2 e impostare la luminosità a proprio piacimento.

Se pensante di calibrare come abbiamo fatto noi, selezionate la temperatura colore User. Quell'opzione richiede a un po' di intervento, anche se l'insieme di slider RGB rende il tutto piuttosto facile.

Assicuratevi che le modalità Game siano disattivate prima di fare qualsiasi cambiamento. Con pochi interventi sono possibili alcuni piccoli miglioramenti. Controllate le nostre impostazioni consigliate se avete voglia di regolare il vostro AG251FZ.