Computer Portatili

Autonomia e conclusioni

Pagina 5: Autonomia e conclusioni

Autonomia

Dedichiamo qualche parola all'autonomia, anche se diciamo subito che non è un portatile per coloro che necessitano elevata trasportabilità e quindi durata della batteria elevata. Abbiamo testato questo notebook durante una "presunta" settimana di vacanza, quindi non essendo in laboratorio non abbiamo usato le solite procedure di test, ma abbiamo fatto diverse sessioni di gioco continuative usando solo la batteria. In queste condizioni potete giocare per circa un'ora e mezza, autonomia che può migliorare diminuendo la luminosità. Torneremo su questi test nelle prossime settimane.

Conclusioni

Dobbiamo ancora fare i nostri classici test di laboratorio sullo schermo e l'autonomia, che aggiungeremo a questo articolo non appena possibile, mentre dedicheremo un altro articolo all'analisi di tutte le differenti soluzioni grafiche mobile di nuova generazione. Possiamo tuttavia trarre già delle conclusioni, sia per questo notebook, sia per la GTX 1070 in versione notebook.

msi gt62vr 6re dominator pro 06 JPG

Se questi chip integrati avranno il suffisso "m", sarà solo un mero identificativo, poiché rispetto alle controparti desktop le prestazioni sono più o meno le stesse. La riduzione del processo produttivo, la modularità dei chip, i sistemi di risparmio energetico, permettono a queste soluzioni di offrire una potenza elevata anche all'interno di notebook, cioè in spazi ristretti dove i consumi e la temperatura sono molto più importanti rispetto ai classici PC. 

Il risultato, almeno per la 1070 all'interno di questo notebook MSI, è la possibilità di giocare a dettagli massimi, con tutti i giochi moderni, a frame rate superiori a 60 FPS a risoluzione Full HD. I risultati dei test ci indicano che anche in presenza di pannelli con risoluzione superiore è possibile raggiungere prestazioni più che idonee all'uso di videogiochi, con un'esperienza di alto livello. E nella "nuova era" della realtà virtuale, i nuovi notebook gaming saranno in grado di supportare i visori Vive e Oculus senza difficoltà.

Il GT62VR si propone come una soluzione da gioco in grado di incuriosire anche chi, finora, non ha mai preso in considerazione un portatile al posto del PC classico per il gaming di alto livello. Non solo per la potenza generale che è in grado di offrire, ma anche perché durante le sessioni di gioco la rumorosità e temperatura sono sotto controllo, e soprattutto perché anche senza collegarlo a un monitor esterno, è possibile divertirsi senza rinunce. Certo non costa poco, ma non costa più di quello a cui siamo stati abituati negli ultimi anni per un portatile da gioco di fascia alta.

Oltretutto la buona notizia è che molto probabilmente le versioni mobile delle schede Nvidia, ma anche AMD, di nuova generazione, riusciranno a migliorare l'esperienza di gioco anche su soluzioni dal costo più contenuto, e magari avvicinare al mondo videoludico anche chi, potendo contare solo su un portatile e non su un PC fisso, non ne ha avuto l'opportunità.