Tom's Hardware Italia
Case e PC Completi

Conclusioni

Pagina 9: Conclusioni
La nostra prima esperienza con il NUC di Intel ci ha lasciato impressionati. Intel è riuscita a inserire un sacco di funzionalità in un form factor compatto. Come ci aspettavamo dall'inserire un PC veloce in un case piccolo, è necessario pagare qualcosa in più per questa combinazione. E anche dopo aver speso circa 1000 euro per […]

La nostra prima esperienza con il NUC di Intel ci ha lasciato impressionati. Intel è riuscita a inserire un sacco di funzionalità in un form factor compatto. Come ci aspettavamo dall'inserire un PC veloce in un case piccolo, è necessario pagare qualcosa in più per questa combinazione. E anche dopo aver speso circa 1000 euro per un sistema barebone, dovrete aggiungere memoria, archiviazione e sistema operativo.

Dato il momento che vive il mercato delle schede video, dobbiamo capire se il sistema è un'alternativa adeguata alla costruzione di un PC da gioco "fai da te". Per fare un confronto, abbiamo diverse CPU economiche e le abbiamo accoppiate alla GTX 1060.

In alcuni giochi, i processori entry-level bloccano le potenzialità della GeForce. E in quelle situazioni, il NUC di Intel può competere. Altri titoli sono più legati alla grafica, permettendo e permettono alla scheda Nvidia di lasciarsi la GPU Vega alle spalle. La vostra esperienza dipenderà molto dal tipo di gioco.

Per mostrare cosa tutto ciò significhi in forma di grafico, controllate il significato geometrico al 99simo percentile (che rappresenta la fluidità) convertito in frame al secondo.

test 71

Intel afferma che il NUC8i7HVK è un prodotto per appassionati con CPU, GPU e HBM2 dotati di moltiplicatori sbloccati. Abbiamo osservato prestazioni stock di tutto rispetto per un sistema così piccolo e siamo riusciti persino a overcloccarlo. I limiti termici però ci hanno impedito di spremere a fondo ogni componente. Per il gaming, i migliori risultati arrivano dall'overclock di GPU e HBM2, mentre la produttività ha un beneficio evidente impostando frequenze della CPU più alte.

Il NUC8i7HVK è sufficientemente veloce per restituire un'esperienza di gioco fluida a 1080p, usando impostazioni grafiche alte in molti giochi. Se volete impostare risoluzioni superiori o sapete che il vostro gioco preferito è più esigente di quelli che abbiamo testato, forse è meglio che aspettiate che le schede video tornino su prezzi normali.

In ogni caso, la GPU Radeon RX Vega del NUC 8 VR si avvicina molto alla Geforce GTX 1060 in alcune situazioni in cui si è frenati dalla piattaforma – e soprattutto dopo overclock.

Il supporto a questa piattaforma potrebbe dimostrarsi difficoltoso per Intel, e dovremo per forza di cose controllare come l'azienda gestirà gli aggiornamenti driver. Ci è stato detto che usciranno driver in concomitanza con l'uscita dei giochi, ma naturalmente sarà un lavoro che riguarderà AMD. Non sappiamo se Intel farà un qualche lavoro di validazione del software. Gli appassionati non si aspettano altro che ottimizzazioni puntuali per i nuovi titoli, oltre che una stabilità alla pari delle schede Radeon RX Vega.

La competizione tra Intel e AMD con Nvidia nei rispettivi campi potrebbe essere stata la scintilla che ha portato a questa cooperazione.

Il risultato finale è una soluzione incredibilmente potente soluzione in un form factor compatto. Anche se non suggeriremmo agli appassionati di sostituire del tutto i loro sistemi da gioco con un NUC8i7HV, questa piattaforma compatta è un'alternativa interessante per il settore mainstream, soprattutto in un periodo in cui tutte le schede video sono vendute a un prezzo inflazionato.