Monitor

Angoli di visione, uniformità, risposta e lag

Pagina 5: Angoli di visione, uniformità, risposta e lag

Angoli di visione

angoli visione
Clicca per ingrandire

Per quanto riguarda gli angoli di visione, se sono importanti per voi la tecnologia TN non è quello che fa per voi. L'AW2518H offre velocità e una qualità d'immagine buona al centro, ma spostandosi degrada rapidamente. Il pannello AU Optronics è tuttavia uno dei migliori TN che vediamo da tempo. La visione laterale evidenzia una tinta tra il rosso e il verde, ma il dettaglio dell'ombra rimane chiaro mentre l'uscita è ridotta di circa il 40%. Dall'alto il dettaglio è altamente compresso e la scala di grigi diventa fredda.

Uniformità schermo

test 21
test 22
test 23

Il nostro monitor ha superato la soglia del 10% nel test sul campo di nero. Il risultato è un punto caldo centrale che può essere visto se vi prestate attenzione. Le zone circostanti sono tutte simili, quindi non vedrete una fuga di luce o bagliori evidenti. I test sul campo di bianco e colore non mostrano anomalie visibili.

Una volta che la luminosità sale sopra il 5% tutto appare solido. Non abbiamo avuto problemi a vedere i contenuti reali.

Risposta pixel e input lag

test 24
test 25

L'Alienware è riuscito nell'impresa di battere il monitor di Asus, anche se di un solo millisecondo. È un risultato da prendere con le pinze, dato che ci sono variabili che lo influenzano come il modello di mouse e tastiera. Persino un giocatore professionista non sarà in grado di discernere una differenza di 1 millisecondo. Tutti i monitor sono al top per quanto riguarda la velocità e adatti a essere usati nelle competizioni. Certamente pagherete un po' di più per mettere un 240 Hz sulla vostra scrivania, ma come vedrete dalle nostre impressioni di gioco, ne vale la pena.

Giocare con G-Sync e ULMB

L'AW2518H è al livello di altri monitor come il PG258Q, XB252Q e l'AG251FZ in tutte le aree importanti per i giocatori. Velocità e risposta sono irreprensibili. Gli input corrispondono a un movimento istantaneo, come se l'immagine fosse un'estensione della vostra mano o dito. Non importa quanto intensa diventa l'azione, non c'è mai la più leggera percezione di ritardo o esitazione. Ovviamente per questo dobbiamo ringraziare il refresh rate a 240 Hz e il fatto che gran parte delle schede video è capace di produrre oltre 100 FPS in Full HD. Nel nostro caso la GTX 1080 Ti FE supera i 200 FPS e spesso arriva alle capacità massime dello schermo. Arrivando a quel limite, non c'è comunque suggerimento della presenza di lag.

Decidere quale di questi monitor superveloci acquistare è una questione di qualità d'immagine. Usano tutti lo stesso pannello, ma Alienware ha preso un approccio differente dagli altri per quanto riguarda la gamma. Il risultato finale è un'immagine più saturata che e che riteniamo essere leggermente superiore.

Qualsiasi preoccupazione sul rendering dei dettagli o l'oscurità è stata rapidamente messa a tacere all'avvio di Tomb Raider. Questo gioco ha un sacco di contenuto scuro, e gran parte del nostro gameplay è avvenuto di notte. Non abbiamo mai avuto bisogno del controllo Dark Stabilizer. L'abbiamo lasciato a zero e non abbiamo mai avuto problemi nel vedere i dettagli più piccoli.

Giocando a Far Cry 4 abbiamo cercato artefatti (banding) nelle texture del cielo senza successo. Non c'è da preoccuparsi per il pannello a 6 bit + FRC del monitor. La conversione a 8 bit funziona alla perfezione. L'unico intervento che abbiamo fatto è stato sull'overdrive. Abbiamo riscontrato un po' di throttling nelle modalità Fast e Super Fast, quindi siamo passati a Normal. Abbiamo riscontrato un po' di sfocatura, ma il movimento in generale è apparso più naturale e fluido.

La maggiore saturazione del colore ha giocato un ruolo anche in Bioshock Infinite. I toni caldi del mondo di gioco sembravano più ricchi di quelli visti su altri monitor. Quindi se c'è qualcosa che differenzia l'Alienware dagli altri è certamente il colore.