Monitor

Test monitor LG 34UC79G, un 21:9 a 144 Hz con AMD FreeSync

Pagina 1: Test monitor LG 34UC79G, un 21:9 a 144 Hz con AMD FreeSync

LG 34UC79G

 

LG 34UC79G


LG ha iniziato a portare sul mercato i monitor curvi ultrawide da circa due anni, con il 34UC97. Da allora hanno debuttato modelli di tutte le principali aziende, che hanno offerto soluzioni da 34, 35 e di recente addirittura 38 pollici; abbiamo visto monitor con risoluzione verticale tra i 1080 e i 1600 pixel, con pannelli VA e IPS e, ovviamente, con refresh rate alti e talvolta variabili.

lg 34UC79G 01

Gran parte di queste soluzioni costava molto, con i primi schermi oltre i 1000 euro. Da questo punto di vista ci sono stati pochi passi avanti, ma di recente hanno iniziato a comparire un paio di modelli a prezzi "umani".

Poche settimane fa, abbiamo provato l'AOC C3583FQ. Il pannello VA stupì per l'alto contrasto, il refresh rate di 160 Hz e il FreeSync, che funziona a partire da 45 Hz. Oggi proviamo un nuovo monitor IPS di LG, il 34UC79G.

Specifiche

LG 34UC79G
Tipo di pannello e retroilluminazione: IPS, W-Led, Edge Array
Dimensioni e formato dello schermo: 34 pollici, 21:9
Curvatura 3800 mm
Risoluzione massima e refresh rate: 2560×1080 pixel, @144 Hz
Intervallo di funzionamento del FreeSync: 50-144 Hz
Profondità di Colore e Gamut: 8-bit, sRGB
Tempo di Risposta (GTG): 5ms
Luminosità: 250 cd/m2
Altoparlanti: 2×7 watt
Ingressi: 1 x DisplayPort 1.2, 1 x HDMI 2.0
Audio: 1 x uscita cuffie
USB: v3.0: (1) up, (2) down
Consumi: 41 watt
Dimensioni pannello con base 831 x 447-569 x 279 mm
Spessore pannello 76 mm
Ampiezza cornice Sopra/lati: 13 mm; Fondo: 22 mm
Peso 8,6 chilogrammi
Garanzia 3 anni

Prima di tutto parliamo delle caratteristiche che a qualcuno potrebbero far strorcere il naso. Sì, la risoluzione è 2560×1080 pixel e il FreeSync funziona solo dai 50 Hz in su. Ma se avete letto altre recensioni di monitor 1080p da gioco saprete che preferiamo parametri come il contrasto, l'accuratezza dei colori e la fluidità dell'azione alla risoluzione. Preferiremmo in ogni caso avere un'esperienza fluida e priva di tearing, stuttering e ghosting piuttosto che un'alta densità di pixel.

Il 34UC79G è uno dei pochi monitor FreeSync ad avere il Low Framerate Compensation (LFC). Dato che il refresh rate massimo è quasi tre volte quello minimo, l'LFC produce frame in più quando si scende sotto i 50 FPS e di conseguenza evita la disattivazione del FreeSync. Questa caratteristica, insieme alla risoluzione Full HD, fa sì che persino gli utenti con i sistemi meno performanti possano godere di un'esperienza fluida quando il framerate cala sotto i 50 FPS.

Basandoci su quanto affermato da AMD e sulla nostra esperienza diretta, l'LFC controlla quanti frame vengono renderizzati dalla GPU e poi ne ripete alcuni frame in numero variabile per indurre il monitor a credere che il framerate sia ancora sopra i 50 FPS. In questo modo il tearing non è mai un problema e non dovrete preoccuparvi dell'input lag causato dal V-Sync per tenere fluida l'azione.

Oltre a questa caratteristica molto interessante, il 34UC79G ha un pannello IPS calibrato di fabbrica (solo per la scala di grigi e la gamma), refresh rate massimo a 144 Hz, riduzione del motion blur sotto forma di retroilluminazione stroboscopica, una leggera curvatura con raggio di 3800 mm, un telecomando per l'OSD e un nuovo design che lascia presagire di essere dedicato al gaming. Il prezzo? 550 euro. Certamente sembra offrire molto per il suo prezzo. Diamo un'occhiata.

LG 34UC79G LG 34UC79G