Schede Grafiche

Conclusioni

Pagina 9: Conclusioni

AMD non ha remore a mettere nomi nuovi su vecchie GPU. La Radeon RX 580 è, per gran parte, una Radeon RX 480. Certo, il chip Ellesmere è stato spinto a frequenze più alte di quanto fatto lo scorso giugno. E un nuovo stato intermedio di memoria aiuta a ridurre i consumi se avete più monitor collegati. Però se avete una RX 480 o una GTX 1060 6GB, non è un aggiornamento che vale la pena fare.

La RX 580 è per i giocatori con schede video più vecchie. Se state ancora usando una HD 7850 o una GTX 660, ad esempio, la RX 580 rappresenta un chiarissimo passo avanti.

sapphire rx 580 10
Clicca per ingrandire

Nel contesto delle soluzioni contemporanee, la RX 580 permette ad AMD di chiudere parte del gap di GCN nei titoli DX11 rispetto alla GTX 1060 6GB ed estende la leadership dell'azienda con i giochi DX12. Questo significa che avete prestazioni giocabili a 2560×1440 usando le impostazioni di qualità più alte. Oppure potete impostare il Full HD e l'anti-aliasing.

AMD sta continuando a lavorare per migliorare il supporto software ai propri chip grafici. WattMan vi dà la flessibilità di fare l'undervolt/underclock se volete avere una maggiore efficienza, mentre Chill permette di ridurre consumi e temperature. Il nostro test dello scorso dicembre mostra che questa tecnologia funziona bene in determinati casi, mentre non è ideale in altri.

L'unico reale punto debole della RX 580, a parte che non si tratta di un prodotto di nuova generazione, è il maggiore consumo sotto carico. AMD ha dovuto impostare una tensione maggiore per avere una frequenza più alta dalla stessa GPU. Di conseguenza i partner hanno dovuto realizzare dissipatori migliori per mantenere la temperatura sotto controllo.

AMD dice che la RX 580 avrà un prezzo da 260 euro per la versione da 8 GB. Il modello Sapphire Nitro+ che abbiamo testato però si trova a molto di più online, 330 euro. I prezzi online in queste ore però sono davvero elevati, in ogni shop, e non rispecchiano in alcun modo i listini di AMD. Per questo stilare una conclusione è francamente complicato.

Tenendo per buoni i listini di AMD, dato che la GTX 1060 6GB usa già una GPU GP106 nella sua veste migliore, Nvidia potrebbe essere costretta a rispondere con prezzi più aggressivi, promozioni, bundle e con i modelli più veloci con memoria GDDR5 a 9 Gbps. L'ultima parola però l'avrà, come sempre, il mercato. E con questo intendiamo soprattutto i prezzi praticati nei negozi online per le diverse versioni custom.