10 0 8 AMD Ryzen 7 2700X
Tom's Hardware Italia
CPU

XFR2 contro overclock manuale


AMD Ryzen 7 2700X
Socket
AM4
Thread
8 - 16
Boost
4.0 GHz - 4.3 GHz
TDP
105 W
Processo produttivo
12 nm
Pagina 12: XFR2 contro overclock manuale
XFR2, raffreddamento e frequenze Al contrario delle CPU Ryzen di prima generazione e le loro curve piuttosto strane, i valori Tctl (core temperature) ora corrispondono a quello che ci aspetteremmo di vedere. AMD ha aggiunto un offset di 10 °C per Ryzen 7 2700X, di cui i BIOS delle motherboard tengono già conto. Abbiamo sottratto questo […]

XFR2, raffreddamento e frequenze

conf 01

Al contrario delle CPU Ryzen di prima generazione e le loro curve piuttosto strane, i valori Tctl (core temperature) ora corrispondono a quello che ci aspetteremmo di vedere. AMD ha aggiunto un offset di 10 °C per Ryzen 7 2700X, di cui i BIOS delle motherboard tengono già conto. Abbiamo sottratto questo offeset dalle nostre rilevazioni.

conf 02

Naturalmente anche la qualità del chip stesso influenza le frequenze che si possono raggiungere. Questi effetti si vedono in modo molto più chiaro con le CPU Ryzen 2000 che supportano XFR2, dato che devono essere selezionate con precisione.

xfr2 01

Con il massimo raffreddamento (quello che possiamo garantire con la nostra dotazione) Ryzen 7 2700X raggiunge comunque quasi 4,2 GHz. Con metodi di raffreddamento normale saremo molto più sotto, ma con un buon dissipatore ad aria i 4 GHz dovrebbero essere sostenibili tutti i core.

Overclock manuale

Ryzen 7 2700X può essere overcloccato manualmente fino a 4,3 GHz, ma gli 1,475V richiesti per arrivarci sono più alti di quelli che applicheremmo per un OC a lungo termine. Impostando 4,35 GHz, il nostro sistema è andato in crash, non importa la tensione applicata.

Come mostra la seguente curva, il consumo e la potenza crescono in modo quasi direttamente proporzionale in Cinebench. Almeno fintanto che il sistema lavora correttamente e non va in crash. Dovete inoltre sapere che sulla nostra piattaforma il “Cool’n’Quiet” di AMD è completamente disattivato quando configuriamo il rapporto di moltiplicazione manualmente. In questo caso la frequenza impostata rimane invariata al valore massimo indicato, persino in idle.

oc 01

Abbiamo misurato un massimo di 135 watt per la CPU in Cinebench e poco più di 150 watt in Prime95 con AVX, anche se questo test estremo fa più scena che altro.

Se avete investito soldi in un buon raffreddamento non c’è ragione di overcloccare manualmente Ryzen 7 2700X. Grazie a XFR2 si riesce a rimanere stabili sopra 4 GHz, persino sotto carico. Andando oltre pagherete lo scotto di maggiore calore, consumo e la stabilità sul lungo termine.