Tom's Hardware Italia
Storage

Conclusioni

Pagina 3: Conclusioni
Il nuovo controller NVMe di WD è un passo nella giusta direzione per uno dei più grandi produttori di memoria NAND flash al mondo. Tutte le aziende che producono NAND sognano di avere un controller sviluppato in casa per usare al meglio la memoria e creare prodotti migliori, ma pochi hanno l'esperienza necessaria affinché ciò […]

Il nuovo controller NVMe di WD è un passo nella giusta direzione per uno dei più grandi produttori di memoria NAND flash al mondo. Tutte le aziende che producono NAND sognano di avere un controller sviluppato in casa per usare al meglio la memoria e creare prodotti migliori, ma pochi hanno l'esperienza necessaria affinché ciò accada. Samsung ci è riuscita quindi Western Digital può sperare di avere un simile risultato.

Il WD Black è molto più veloce del 960 EVO da 1TB nella maggior parte dei nostri test. Il controller di WD è ancora nuovo, e ci aspettiamo di vedere diversi aggiornamenti firmware col passare del tempo. Western Digital non ci ha dato nessuna indicazione in tal senso, ma è un modus operandi standard nel mondo degli SSD consumer. Questo è l'unico benefit di avere a che fare con un progettista di controller di terze parti come il Marvell o l'SMI: la fase di testing tende a essere migliore perché anche altre aziende validano lo stesso controller. Abbiamo riscontrato alcuni comportamenti strani in qualche test, ma ciò non ci impedisce dal consigliare il nuovo SSD Black.

Prod 001

L'impressione è che WD abbia perso un'opportunità con Marvell e SMI. Entrambe le aziende hanno fallito nel consegnare a WD un controller ad alte prestazioni con la generazione precedente. Marvell ha annunciato nuovi controller a 8 e 16 canali lo stesso giorno che Western Digital ci ha parlato del suo nuovo controller. Al CES 2018 abbiamo visto i nuovi controller a 8 canali di Marvell arrivare fino a 670.000 IOPS.

SMI ha risposto con l'SM2262 che è alla base dell'Intel 760p e dell'HP EX920. Non abbiamo testato la versione da 1TB dell'SSD di Intel, ma l'HP EX920 restituisce migliori performance dell'SSD. Intel e HP sono solo l'inizio: Adata ha annunciato due prodotti con lo stesso controller SMI e tanti altri seguiranno.

La situazione peggiora man mano che andiamo avanti. SMI ha posizionato l'SM2262 a cavallo tra la fascia mainstream ed enthusiast, mentre l'SM2262EN capace di garantire prestazioni superiori arriverà più tardi nel corso dell'anno. Per allora dovremmo vedere i prezzi della NAND abbassarsi.

Tutto questo significa che mentre Western Digital è in una buona posizione con il suo Black oggi, avrà bisogno di rivedere il prezzo in futuro. Pochi giorni fa Samsung ha annunciato i 970 EVO e PRO, quindi è lecito aspettarsi veder scendere i listini del 960 EVO e PRO.

Il successo della serie di SSD Black dipende dai passi che WD farà nel prossimo futuro. Non possiamo consigliarlo al prezzo attuale di 420 euro per la versione da 1TB, ma diventerebbe più appetibile se WD abbassasse il prezzo a 370 euro. A ogni modo l'SSD Black NVMe è davvero un buon prodotto, ma ha bisogno di un update del firmware per raggiungere prestazioni più solide oppure di un calo di prezzo per riuscire a essere competitivo con i prodotti emergenti.