Schede Grafiche

Torna la serie Hydrogen di MSI: in arrivo una nuova GeForce RTX 3090

Si dice che MSI stia lavorando su una scheda grafica GeForce RTX 3090 Hydrogen: la gamma Hydrogen non si vedeva dall’architettura Fermi. La GeForce RTX 3090 Hydrogen è stata avvistata in un nuovo documento EEC di MSI, che menziona la “GeForce RTX 3090 HYDROGEN 24G” insieme a molte altre schede grafiche.

Come riporta VideoCardz, il documento rivela che MSI aggiornerà anche la sua gamma di RTX 3060 introducendo le schede grafiche dotate di tecnologia LHR che punta a limitare le prestazioni di mining di criptovalute. Queste varianti hanno l’obiettivo di scoraggiare i miners all’acquisto delle GPU in questione, a causa delle basse prestazioni di mining, consentendo ai giocatori di poter acquistare le schede video con più facilità.

A differenza della maggior parte dei brand, MSI aggiungerà la dicitura “LHR” al nome del prodotto: questo aiuterà i potenziali acquirenti a capire rapidamente quale variante stanno acquistando e, quindi, se fa per loro. NVIDIA ha deciso di non includere ufficialmente il modello RTX 3060 aggiornato nella sua serie LHR, ma ufficiosamente la GPU ha ricevuto lo stesso limitatore di hashtag rate dei modelli RTX 3080/3070 e 3060 Ti.

Photo Credits: EEC | VideoCardz

Inoltre, il leak rivela che MSI si sta preparando per il ritorno della sua iconica serie. La serie Hydrogen è stata vista per l’ultima volta durante il periodo dell’architettura Fermi. La GTX 580 Hydrogen era dotata di un waterblock preinstallato, una cosa poco comune all’epoca, ed era stata commercializzata come una perfetta scheda grafica per l’overclocking.

Da allora, MSI ha rilasciato una nuova serie chiamata Sea Hawk EK X, progettata in collaborazione con la società slovena EK. Ma MSI non ha rilasciato alcun nuovo prodotto Sea Hawk EK X per le GeForce RTX serie 30, quindi sembra che la collaborazione sia terminata. La società ha lanciato invece un modello Sea Hawk X, con una soluzione di raffreddamento AIO disegnata da MSI e Asetek. La serie Hydrogen potrebbe quindi separare i modelli AIO da quelli equipaggiati con un waterblock, accontentando tutti gli utenti.