Tom's Hardware Italia
Computer Portatili

Toshiba Satellite Click Mini: piccoletto economico ma di qualità

Pagina 1: Toshiba Satellite Click Mini: piccoletto economico ma di qualità
Se cercate un notebook e tablet versatile a basso prezzo per attività di base il Toshiba Satellite Click Mini L9W è un'opzione interessante.

Quand'ho aperto la scatola del Toshiba Satellite Click Mini ho avuto un déjà-vu: per un attimo mi è sembrato di essere tornata nel 2007 quando Asus presentò il primo Eee PC parlando di "democratizzazione del PC". Certo le cose da allora sono molto cambiate e il Click Mini non è un netbook, però la somiglianza è evidente.

Toshiba Satellite Click Mini L9W 44
Toshiba Satellite Click Mini L9W

Base e coperchio bianchi, molto compatto (23,5 x 17,1 x 2 cm) con la cerniera di raccordo del coperchio che sporge di 1 cm dal retro. Quando si alza il coperchio spiccano la tastiera a isola con lillipuziani tasti neri (larghezza 13 mm, spaziatura 2 mm) e il micro touchpad (8 x 3,7 cm), ma del resto il poggiapolsi è alto 5 centimetri, non si potevano certo fare miracoli.

Se non fosse per quel pulsante manuale nella fascia sopra alla tastiera avrei davvero sospettato di avere davanti un netbook. Invece basta premerlo con forza per staccare lo schermo e ritrovarsi con un tablet con schermo IPS da 8,9 pollici abbastanza maneggevole.

Leggi anche: Acer Aspire Switch 10 diventa più sottile e interessante

Qualità costruttiva da premiare

Chiariamo subito che sto parlando di un prodotto che è venduto a un prezzo di listino di 349 euro, che nel momento in cui sto scrivendo si trova su Amazon a circa 300 euro. È quindi un ibrido di fascia economica che va a competere direttamente con prodotti come i Transformer Book T100 di Asus e con gli Aspire Switch 10 di Acer.

Toshiba Satellite Click Mini L9W 09

Senza sorprese il materiale di rivestimento esterno è la plastica, ma per lo meno è una plastica di buona qualità perché flette poco e a fatica sotto alla pressione delle mani. In più è opaca, quindi non mette in bella mostra le ditate, e se si sporca basta una frizione decisa, anche con i polpastrelli, per farla tornare pulita.

Leggi anche: Asus Transformer Book T100HA, ibrido con Windows 10 e USB Type-C

Il peso complessivo è di 985 grammi, che è nella media della categoria. Il tablet da solo pesa 476 grammi quindi non è un fastidio usarlo anche a lungo. I concorrenti che ho citato hanno uno schermo più grande, che ripaga con una maggiore area visiva, ma rende anche il tablet meno maneggevole.

Il risultato è che si tende volentieri a sganciare la tastiera e a usare il Click in modalità tablet. Per esempio io la sera l'ho quasi sempre tenuto sul divano per navigare in Internet, riprodurre video da YouTube o dare un'occhiata alla mail. Il display piccolo non invoglia a usare questo prodotto per la produttività, anche perché come vedremo le prestazioni non sono memorabili e la tastiera non è il massimo se non avete le mani di una bimba di cinque anni.

Toshiba Satellite Click Mini L9W 08

Però c'è da dire che non questo non è nemmeno un prodotto indirizzato alla produzione di contenuti, quanto più alla loro fruizione, come del resto i concorrenti.

Comodità d'uso

Dopo averlo usato per una decina di giorni la mia conclusione è che il Toshiba Satellite Click Mini L9W-B-102 è un prodotto indicato per chi è alla ricerca di un tablet, da usare occasionalmente come notebook. Lo schermo piccolo infatti rende il prodotto maneggevole, non stanca il polso o la mano che lo sorregge e il touch è molto comodo da usare anche se l'area di visualizzazione non è delle più grandi.

Toshiba Satellite Click Mini L9W 27

Per leggere le mail, riprodurre qualche video da YouTube o fare shopping online è più che adatto, e il fatto che non scaldi nella parte retrostante è un punto a favore. Con maggiore spazio di visualizzazione si possono apprezzare meglio i film, ma del resto bisogna decidersi: o si prende un prodotto che come tablet è grande e scomodo, ma offre un'ampia area visiva, o si opta per il peso. Io sono per la seconda opzione, ma ricordo che ci sono anche le vie di mezzo come gli Acer o gli Asus con schermi da 10 pollici.

L'aggancio è solido, con due ganci in materiale metallico che non sembrano destinati a rompersi in fretta (per dire qualcosa di più preciso dovrei usarlo per diversi mesi), e una volta che le due parti sono unite si può maneggiare il Click come un notebook senza paura che si stacchino.

L'unico inconveniente di questa soluzione è l'angolo limitato di inclinazione del coperchio. Usandolo sulle gambe ho sentito spesso l'esigenza di aprire di più il coperchio per tenere la testa in posizione più rilassata, ma non è possibile.

Leggi anche: I migliori ibridi tablet e notebook del momento

L'aspetto positivo è che la base non si ribalta, sia perché le cerniere non permettono un'escursione eccessiva, sia perché la base pesa di più di quelle di molti concorrenti perché alloggia una seconda batteria che secondo il produttore permette di arrivare a un'autonomia complessiva di 12 ore.

Toshiba Satellite Click Mini L9W 22

In effetti ho usato saltuariamente il prodotto per diversi momenti della giornata e soprattutto di sera, lasciandolo in standby nelle pause, e l'ho ricaricato al quarto giorno. Un buon punto di partenza per un prodotto che potrebbe candidarsi per essere portato tutto il giorno con sé.

L'altro aspetto che ho apprezzato in particolar modo è la presenza di porte e connettori sia sul tablet sia sulla base. Anche Toshiba come altri ha deciso di non mettere il pulsante Windows sulla cornice del display per evitare selezioni indesiderate. C'è invece un pulsante sul lato sinistro del tablet, che bisogna premere intenzionalmente perché attivi le funzioni corrispondenti.

Sul tablet ci sono una micro USB 2.0, la presa jack per le cuffie, un'uscita video micro HDMI, il bilanciere per il volume e il pulsante di accensione. Sulla base troviamo poi un altro connettore micro USB 2.0 e il lettore per le schede di memoria. In sostanza se avete – come me – l'automatismo di collegare il pendrive alla base non avrete problemi di adattamento, e se state usando il prodotto come tablet la connettività abbonda. Dal mio punto di vista la connettività è più che soddisfacente, tenuto conto che ci sono anche Wi-Fi e Bluetooth.

Toshiba Satellite Click Mini L9W 14

Uno degli aspetti da apprezzare è lo schermo IPS, che ha una luminosità di 330 candele al metro quadro, sufficiente per leggere i contenuti anche in presenza di luce ambientale intensa, e una copertura del gamut colore pari al 67%. 

Nulla di nuovo sulla configurazione, di fascia bassa: CPU Atom Z3735F, 2 GB di memoria e 32 GB di spaizo di archiviazione. Insomma il minimo sindacale per navigare in Internet con poche tab aperte e fare qualche attività di base senza pretese.

###68194###