Storage

Toshiba snobba ancora il Blu-Ray

Toshiba, la grande sconfitta della lotta per i formati ottici ad alta definizione, ha dichiarato che non ha intenzione di offrire lettori Blu-Ray, nonostante la loro grande potenzialità, in particolare in quest'ultimo scorcio del 2008. "Non abbiamo intenzione di adottare il Blu-Ray per i nostri lettori e registratori", ha affermato Yoshihide Fujii, vicepresidente corporate senior dell'azienda.

Una presa di posizione che sulle prime non appare come una scelta logica ma più una cocciuta ripicca contro Sony, fino a diversi mesi fa acerrima nemica. D'altronde l'HD-DVD è morto, perché non adeguarsi allo standard unico concorrendo alla lenta – anche troppo – discesa dei prezzi? A Toshiba non mancano certo capacità e risorse per costruire un prodotto Blu-Ray, stabilito che l'HD-DVD non era poi così diverso dal Blu-Ray per funzionalità (non parliamo della tecnologia, ma di caratteristiche quali la connettività Internet o il picture-in-picture).

In favore della scelta dell'azienda possiamo dire che il mercato Blu-Ray non è ancora di dimensioni tali da giustificare grandi investimenti, ma esserci è comunque essenziale, più che mai in periodi come quello natalizio, nei quali i consumatori tendono a spendere di più. Inoltre, capiamo anche che a Toshiba possa non andar bene la "tassa" di 30 dollari da versare alla Blu-Ray Disc Association per ogni lettore venduto.