Periferiche di Rete

Trasmissione Wireless HD, i giapponesi al lavoro

Hitachi, Panasonic e Toshiba stanno lavorando, in maniera indipendente, per diffondere il Wireless HD e il WiGig. Si tratta di due standard nati da consorzi separati, ma che sostanzialmente vogliono regolamentare la stessa cosa, ovvero la trasmissione HD senza fili.

I tre colossi stanno perfezionando moduli per la ricezione e trasmissione di frequenze radio nella banda dei 60 GHz e sperano di realizzare unità piccole con antenne integrate entro la fine del 2010. La comunicazione radio nella banda dei 60 GHz può avvenire a una frequenza di circa 7 GHz, con una velocità di 1,5 Gbps.

Hitachi ha già realizzato un ricevitore CMOS, praticamente un modulo che combina un circuito integrato con un’antenna, e altri strumenti che supportano la comunicazione dati in accordo alla specifica 802.15.3c. Il ricevitore è stato realizzato con la tecnologia CMOS a 130nm e integra un oscillatore controllato in tensione, un mixer e un amplificatore (LNO).

Panasonic sta pensando di usare questi moduli nei cellulari, in modo che si possano scaricare musica, video o altri contenuti da appositi chioschi. L’azienda pensa che una comunicazione a onde millimetriche, alla velocità di 1 Gbit/s, possa permettere di scaricare un CD da 640 MB in soli 5 secondi o un filmato di 2 ore in qualità standard in circa 9 secondi.

Toshiba crede che la comunicazione a onde millimetriche ad elevate frequenza renderà possibile avere equipaggiamenti digitali completamente senza fili.