CPU

Secondo TSMC alcune aziende hanno una “scorta” di chip

In un’intervista pubblicata in un ampio articolo per la rivista Time Mark Liu, presidente di TSMC, ha fornito alcuni dettagli su come la più grande azienda di semiconduttori stia affrontando la carenza di semiconduttori e le sfide del futuro. Sappiamo che la società taiwanese si è già data un obiettivo ambizioso: azzerrare le emissioni nella produzione entro il 2050. Quali dettagli emergono nell’articolo del Time?

Dopo aver riunito un team per raccogliere maggiori informazioni dalle catene di approvvigionamento, TSMC svela di aver scoperto che alcuni dei suoi clienti (tra i principali ci sono anche Apple, AMD e Mediatek) stavano accumulando chip per il futuro. Questa scoperta ha spinto TSMC a dirottare parte della sua produzione verso quei clienti che sono effettivamente a corto di semiconduttori, in modo da “bilanciare”, per quanto possibile, la situazione.

Liu ci informa che la decisione non è stata ben accolta da alcune aziende, ma ha scelto di non svelare quali aziende stessero mettendo da parte questi chip. Secondo il sito Kitguru.com, le implicazioni di queste scelta potrebbe procurare un ulteriore anno di forte carenza dei chip, prospettiva tra l’altro già preventivata da buona parte dei CEO più importanti del settore. Sempre alla crisi nella produzione è imputato l’ulteriore rincaro dei chip, fino a un +20% rispetto al passato. Nonostante questa situazione, altre aziende potrebbero approvvigionarsi presso TSMC: tra queste vi è certamente Intel e, forse, vi sarà anche Nvidia.

Dopo alcuni anni, AMD è tornata alla carica con ottime CPU per qualsiasi esigenza. Trovi la gamma di prodotti completa su Amazon!