Tom's Hardware Italia
Software

Twist, l’app per chi sa che Slack fa perdere tempo

Il sistemi di chat aziendale sono pervasivi e onnipresenti ma fanno anche perdere tempo. Twist di Doist cerca di risolvere il problema.

Le aziende di tutto il mondo usano un qualche sistema di chat in tempo reale, e tra le varie opzioni disponibili Slack è sicuramente quella più diffusa e famosa – un programma che a suo tempo rappresentò una piccola rivoluzione. Nel 2019, però, Twist si annuncia uno sfidante di tutto rispetto.

Twist, sviluppato dai creatori del famoso task manager Todoist, nasce dall’esigenza di colmare alcune lacune di Slack, e in particolare per evitare che la chat finisca per essere una distrazione dal lavoro, invece che uno strumento per essere più efficienti.

Gli sviluppatori di Twist hanno quindi prima di tutto esplicitato i problemi esistenti: dispersività delle conversazioni, mancanza di un’organizzazione per argomenti, difficoltà nell’isolare i messaggi più importanti – anche tramite la ricerca, eccessiva dipendenza dalla presenza in real time, eccesso di notifiche. E, infine, la sensazione per il lavoratore che sia più importante essere online che concentrarsi sul lavoro vero e proprio.

Twist affronta e risolve questi problemi con un approccio completamente nuovo, che rende possibile la collaborazione tra i gruppi di lavoro, mettendo allo stesso tempo ognuno di essi nella condizione di lavorare nel migliore e più efficiente dei modi.

Il problema del flusso unico dei canali Slack è che finiscono per essere una conversazione dentro l’altra dentro l’altra. È già abbastanza difficile riallacciarsi a una conversazione alcune ore più tardi, ma immaginate come sarebbe dopo alcuni giorni, settimane o persino mesi. Se non sei presente per seguire in tempo reale, è praticamente impossibile restare aggiornati sull’intero dialogo.

Twist propone invece un sistema meglio organizzato per le conversazioni, più simile in un certo modo a quello della tradizionale posta elettronica. E offre un sistema di ricerca più potente e preciso, capace di farci trovare velocemente l’informazione che stiamo cercando.

Soluzioni che permettono di seguire più di una conversazione senza sentirsi sovraccaricati dalle informazioni (Information Overflow) e di inviare notifiche specifiche ai singoli colleghi. Ogni conversazione avrà poi un suo indirizzo URL, che permette di recuperarla velocemente in ogni momento.

È una fonte di conoscenza di gruppo, organizzata e pulita, che si costruisce da sola.

Twist, dunque, promette a ognuno di noi di recuperare tempo utile per lavorare davvero. Perché questa applicazione di chat in tempo reale permette di prendersi il tempo necessario, senza per questo rischiare di perdersi informazioni importanti in chat. Secondo gli autori, infatti, Slack arriva ad assorbire fino a 10 ore al giorno, finendo per trasformarsi in un vero e proprio costo per l’azienda. Twist, invece, permette di “staccare” per il tempo necessario a finire un lavoro, recuperando poi con calma le conversazioni e i messaggi importanti. Una soluzione che include anche una inbox personale che, come una casella email, raccoglie i messaggi a cui dovremmo prestare più attenzione.

È una questione di cultura fondante: Slack, come altri sistemi di chat, presuppone che ogni persona sia attenta e risponda velocemente. Con Twist si applica il paradigma contrario, e l’aspettativa implicita è che le persone non correranno a rispondere.

Doist, la società che ha sviluppato Twist, è stata la prima a sperimentare i problemi di Slack e della messaggistica istantanea. Il loro team include oltre 60 persone in 20 paesi, ed è facile immaginare che la chat aziendale ricopra un ruolo fondamentale.

Ma hanno anche capito che la reattività in tempo reale è effettivamente un problema da risolvere, non una risorsa. Ed è su tale base che hanno sviluppato Twist, spostando il focus dalla chat sincrona a quella asincrona; può sembrare una piccolezza, ma secondo gli autori fa tutta la differenza del mondo. A rafforzare questa idea di fondo, non esiste un segnalatore che ci dica se una persona è online in un certo momento oppure no; risponderà quando le fa comodo.

Twist è quindi una fusione tra chat aziendale ed email: elimina la “sindrome da presenza in real time” e, rispetto all’email, resta focalizzata sul gruppo di lavoro e offre canali tematici per attività specifiche.

Ciliegina sulla torta, Twist è un prodotto Doist già pienamente integrato con Todoist. I gruppi e i singoli che usano questo potente task manager, dunque, potranno rendere la propria attività ancora più efficiente e innalzare ulteriormente il proprio livello di produttività. Si può iniziare a usare Twist gratuitamente, partendo dalla pagina ufficiale.