Software

Ubuntu 13.10 esce oggi, blocchi di partenza pronti

Mancano solo poche ore alla pubblicazione ufficiale di Ubuntu 13.10 Saucy Salamander, nuova versione della più popolare distribuzione Linux che porterà con sé anche Ubuntu Touch 1.0, vale a dire l'adattamento per tablet e smartphone. Per l'occasione la comunità italiana ha organizzato una festa su IRC e un hangout su Google+.

Per chi vorrà scaricare la nuova versione la prima novità sarà evidente ancora prima di cliccare su "Download", perché per la prima volta sarà proposta la versione a 64 bit come opzione predefinita. Segno che ormai la maggior parte del pubblico ha computer capaci di gestire tale tecnologia, e si può considerare quella a 32 bit come una cosa del passato – che comunque sopravvivrà ancora un po' prima di scomparire del tutto.

Ubuntu 13.10 poi porta con sé diverse novità, già note agli utenti che hanno scelto di usarne la versione beta che è disponibile dal mese scorso. Una di quelle più rilevanti è l'arrivo di Mir, il nuovo display server che va a sostituire X. Chi ha una scheda grafica non compatibile con Mir potrà invece contare su X Mir.

Con Ubuntu 13.10 arriva inoltre Unity 7, la nuova versione dell'interfaccia grafica principale. Sono state riviste le Ubuntu Scope, cioè le funzioni di ricerca intelligente, e cambia anche il comportamento predefinito delle applicazioni all'apertura. È inoltre possibile con la nuova versione di Ubuntu anche installare e usare Unity 8 (o Unity Next), che diventerà parte ufficiale del pacchetto con Ubuntu 14.04.

Ci sono poi alcuni ritocchi estetici secondari, ma per l'utente finale l'evoluzione delle Ubuntu Scopes e di Unity sono probabilmente le novità più rilevanti. Interessante anche il fatto che la durata del supporto per le versioni non LTS passa da 18 a 9 mesi: non dovrebbe essere un problema per un'utenza che generalmente non ha nessun problema a scaricare e installare gli aggiornamenti quando sono disponibili.