Software

Ubuntu 20.04 LTS non utilizzerà il kernel 5.5 di Linux

Nonostante la versione 5.5 di Linux sia ormai stabile, Canonical ha deciso di non adottarne il kernel per Ubuntu 20.04 LTS. Per quanto possa sembrare discutibile, tenendo conto che Ubuntu 20.04 LTS uscirà non prima della fine di aprile, il motivo per cui il team di sviluppo ha scelto di non aggiornare il kernel riguarda proprio il supporto.

Il kernel 5.4 infatti è la versione LTS più aggiornata per quanto riguarda il supporto a lungo termine, mentre le versioni 5.5 e 5.6 riceveranno un rilascio abbastanza ravvicinato. Se Canonical avesse deciso di sposare il nuovo kernel, avrebbe aggiunto senza dubbio numerose funzionalità interessanti, ma avrebbe dovuto affrontare un lavoro decisamente più arduo per rendere Ubuntu 20.04 LTS stabile e in aggiunta avrebbe perso il supporto a lungo termine che lo distingue.

È evidente quindi che per una versione del sistema con un supporto che dovrà durare fino al 2021, si adotti un kernel che abbia un supporto altrettanto lungo, ragione per il quale la scelta è ricaduta sulla versione 5.4.

Ovviamente il discorso è circoscritto alla versione rilasciata direttamente dallo sviluppatore, ed ogni utente può discrezionalmente scegliere di aggiornare in autonomia il kernel di Ubuntu. Tuttavia tra circa un anno, la versione 20.04.2 di Ubuntu LTS riceverà il kernel dalla versione 20.10 del sistema operativo base, il che vuol dire che gli utenti avranno modo di ottenere la versione stabile del kernel Linux 5.7 o 5.8 con tutte le relative funzionalità.