Schede madre

Unione Europea vs. Microsoft

La Commissione Ue ha inviato a Microsoft la comunicazione finale degli addebiti
prima di chiudere la sua inchiesta Antitrust. La società Usa accusata
di abuso di posizione dominante nei server di fascia bassa.

"La comunicazione degli addebiti – ha spiegato il commissario alla Concorrenza,
Mario Monti – che individua anche adeguate misure correttive, offre a Microsoft
l’ultima possibilità di presentare le proprie osservazioni, prima che
la Commissione chiuda il caso. Siamo determinati a far sì che il caso
si concluda a tutto vantaggio dell’innovazione e dei consumatori". Bruxelles,
"ha raccolto prove supplementari", che confermerebbero che il gigante
statunitense dell’informatica "sta estendendo anche al mercato dei sistemi
operativi per server di fascia bassa la posizione dominante" che ha nei
personal computer. Ora il Gruppo ha "un’ultima possibilità"
per difendersi.

L’esecutivo europeo ha sottolineato in una nota che le prove confermano inoltre
che Microsoft "sta praticando illegalmente la vendita abbinata del programma
Media Player con il sistema operativo Windows".