Schede madre

Volete minare Chia? Vi serve questa scheda madre

Le criptovalute, che fino a qualche anno fa sembravano essere “oggetti” misteriosi provenienti da un futuro remoto e da una galassia molto molto lontana, sono ormai diventate parte della nostra quotidianità. Dagli ormai famosissimi Bitcoin, leader del mercato, passando ai Dogecoin, tanto amati da Mr. Musk (un amore che potrebbe fare da carburante per far avverare il suo desiderio di vederli arrivare “sulla luna“), il mercato offre una miriade di criptovalute sulle quali è possibile investire, in modo più o meno responsabile.

Non è certo una novità che sempre più persone si affidino alla potenza di calcolo delle schede grafiche di ultima generazione per poter minare criptovalute nel modo più rapido ed efficiente possibile, riuscendo a mettere da parte un gruzzolo niente male. Eppure sembra che con l’arrivo di Chia, nuova criptovaluta cinese, qualcosa di sostanziale stia per cambiare: Chia infatti non verrà minata tramite la GPU, bensì tramite dischi rigidi.

Onda D365 Scheda Madre 32 SATA

Se da un lato troviamo i rivenditori che hanno iniziato a guadagnare cifre folli speculando sulla domanda di dischi rigidi che è cresciuta in modo esponenziale nelle ultime ore, dall’altra troviamo anche chi si è posto la domanda (molto intelligente): “ma dove li metto tutti questi hard disk?”.

A questa domanda risponde Onda, azienda produttrice di schede madri, con la sua nuova B365 D32-D4 Magic Edition. Essendo stata progettata specificatamente per il mining di Chia, questa scheda offre la bellezza di ben 32 porte SATA, fornendovi un’ottima base nel case in cui voleste lanciarvi nel mondo di questa nuova criptovaluta e investire in una mining farm.

Onda D365 Scheda Madre 32 SATA

Oltre alle porte SATA che vi garantiranno uno storage praticamente infinito (i dischi utilizzati per il mining di Chia rientrano tutti nell’ordine delle decine di TB), troviamo 4 slot DIMM DDR4 e un singolo slot PCIe Gen 3.0 x16/x1, oltre a due porte Gigabit Ethernet, 1 USB 2.0, 4 USB 3.0, 1 VGA e 1 porta HDMI. L’alimentazione viene fornita tramite un connettore ATX da 24-pin e da un connettore duale di configurazione per la CPU (il chipset è l’Intel B365) da 8-pin. Con le sue misure di 53 cm x 31 cm, questo dispositivo non rappresenta altro che una scheda madre mATX con una PCB estesa in modo da supportare tutte le connessioni SATA necessarie.

Se siete in cerca di dischi rigidi per potenziare il vostro PC, vi segnaliamo il Sabrent Rocket M.2 NVMe da 1TB in offerta su Amazon!