Storage

WD Blue SN550 – Recensione


WD Blue SN550 1 TB
Capacità
1 TB
Form Factor
M.2 2280
Interfaccia / Protocollo
NVMe PCIe 3.0
Controller
Western Digital
Tipo memoria
3D NAND TLC 96L

Parlando di SSD NVMe i meno aggiornati potrebbero pensare che non esistano soluzioni economiche, che si è quindi costretti a spendere centinaia di euro per avere un dispositivo d’archiviazione valido e performante. In realtà non è così: nell’ultimo periodo sono arrivati sul mercato diversi SSD NVMe economici, che offrono un rapporto qualità / prezzo davvero niente male; è il caso di questo WD Blue SN550.

Il WD Blue SN550 di Western Digital è un SSD NVMe abbastanza classico, con form factor M.2 2280. È disponibile in tre differenti tagli di memoria (250GB, 500GB, 1TB) e offre velocità in lettura e scrittura sequenziale che variano a seconda del modello. Noi abbiamo avuto la possibilità di testare la versione da 1TB (la trovate su Amazon), che raggiunge i 2400MB/s in lettura sequenziale e i 1950MB/s in scrittura sequenziale.

L’assenza di un dissipatore e il fatto che tutti i componenti siano su un unico lato permettono di installare il WD Blue SN550 all’interno di qualsiasi configurazione, rendendolo l’ideale per chi ha poco spazio.

Dando uno sguardo alle altre caratteristiche tecniche, notiamo che il WD Blue SN550 non ha una cache DRAM. Questo potrebbe far storcere il naso a molti di voi, ma vi assicuriamo che le prestazioni sono decisamente competitive nonostante questa mancanza; vedrete quando arriveremo ai risultati dei test. Il controller è sviluppato internamente da Western Digital e si interfaccia con la scheda madre tramite una connessione PCIe x4 (un passo in avanti rispetto alla PCIe x2 vista sul precedente SN500) e utilizza della SRAM per migliorare le proprie prestazioni. I risultati non sono gli stessi che si ottengono con gli SSD dotati di cache DRAM, ma sono comunque sorprendentemente buoni.

La memoria è invece una 3D NAND TLC BiCS4 marchiata SanDisk, che ricordiamo essere stata acquisita da Western Digital nel 2015. Sul modello che abbiamo provato c’è solo un package con 16 die da 512 Gigabit. Western Digital lo ha posizionato dalla parte opposta rispetto al controller: lo spazio tra i due migliora leggermente la dissipazione del calore e, di conseguenza, garantisce prestazioni migliori nei carichi sostenuti.

WD Blue SN550 250GB WD Blue SN550 500GB WD Blue SN550 1TB
Capacità (utente / grezza) 250GB / 256GB 500GB / 512GB 1000GB / 1024GB
Form Factor M.2 2280 M.2 2280 M.2 2280
Interfaccia / protocollo PCIe 3.0 x4 / NVMe 1.4 PCIe 3.0 x4 / NVMe 1.4 PCIe 3.0 x4 / NVMe 1.4
Controller Proprietario Proprietario Proprietario
DRAM No No No
Memoria SanDisk 96L TLC SanDisk 96L TLC SanDisk 96L TLC
Lettura sequenziale 2,400MB/s 2,400MB/s 2,400MB/s
Scrittura sequenziale 950MB/s 1,750MB/s 1,950 MB/s
Lettura casuale 170K IOPS 300K IOPS 410K IOPS
Scrittura casuale 135K IOPS 240K IOPS 405K IOPS
Resistenza 150 TBW 300 TBW 600 TBW
Garanzia 5 anni 5 anni 5 anni

Prestazioni

Abbiamo deciso di confrontare il WD Blue SN550 con altri due SSD NVMe, il Teamgroup MP34 e il GoodRAM PX500 (la cui recensione arriverà nei prossimi giorni). Qui sotto vi lasciamo la classica tabella con la configurazione di prova su cui abbiamo installato gli SSD per effettuare i vari test.

Processore AMD Ryzen 9 3900X (acquistabile qui)
Dissipatore AMD Wraith Spire RGB (acquistabile qui)
Scheda madre Asus ROG X570 Crosshair VIII Hero (acquistabile qui)
RAM G.Skill TridentZ Royal 16 GB 3600 MHz (acquistabile qui)
Archiviazione SSD PCIe 4.0 Corsair MP600 2 TB (acquistabile qui)
Alimentatore Asus ROG Thor 850M (acquistabile qui)
Scheda video Asus ROG Strix RTX 2080 Ti (acquistabile qui)
Sistema operativo Windows 10 versione 1909 (acquistabile qui)

CrystalDiskMark

Con CrystalDiskMark abbiamo eseguito dei test per ottenere un valore nominale delle prestazioni dell’unità, questo per quanto riguarda i valori in lettura/scrittura. Nei grafici abbiamo incluso come valori casuali quelli inerenti al dato QD1. Quando ci riferiamo al Queue Depth ovvero la “profondità di coda”, intendiamo quante operazioni di I/O (IOPS) il sistema operativo è in grado di inviare ad un determinato dispositivo, prima di attendere una risposta (a una qualsiasi di queste operazioni) da esso.

Per l’utilizzo quotidiano della stragrande maggioranza degli utenti, il valore QD1 rappresenta quello più interessante per poter determinare o meno l’acquisto, in quanto la maggior parte delle operazioni che eseguiamo vertono su questo valore.

Il test di CrystalDiskMark relativo alle prestazioni sequenziali non riserva sorprese: il WD Blue SN550 fa registrare valori in linea con quelli riportati dal produttore.

Ottimi i risultati anche nel benchmark relativo alle prestazioni casuali, con valori in scrittura superiori a quelli del Teamgroup MP34. Le velocità fatte registrare dal WD Blue SN550 sono più che sufficienti per assicurare in sistema sempre pronto e reattivo.

DiskBench

Con DiskBench cerchiamo di ottenere un valore che possiamo usare per indicare un utilizzo tipico “reale”, e quindi testare le velocità di copia e lettura dell’unità di archiviazione usando dati scelti dall’utente, per ottenere un dato nelle prestazioni il più fedele possibile.

Abbiamo scelto per il test di copia una cartella di 30 GB, per simulare il più possibile un carico reale abbiamo inserito nella cartella file di diverso tipo e dimensioni come immagini, video e documenti vari. Il WD Blue SN550 fa segnare una velocità di 933MB/s, un risultato superiore (seppur di poco) a quello del GoodRAM PX500 e del Teamgroup MP34. Questo risultato acquista ancora maggior valore se consideriamo il fatto che l’SSD NVMe di Western Digital non è dotato di cache DRAM, a differenza della soluzione offerta da Teamgroup.

Nel test di lettura utilizziamo invece un singolo file da 6GB. Anche qui il WD Blue SN550 ottiene un punteggio decisamente buono, raggiungendo i 1675MB/s e tallonando il Teamgroup MP34, che in questo test risulta il migliore dei tre SSD.

Final Fantasy XIV Stormblood

Ultimo come di consueto, il benchmark su Final Fantasy XIV Stormblood. Il test integrato in questo titolo ci permette di ottenere un valore per quanto riguarda i possibili tempi di caricamento di scenari all’interno di giochi reali.

In questo benchmark il WD Blue SN550 fatica un po’ rispetto agli altri due, facendo segnare un tempo di caricamento medio di 13,5 secondi contro i circa 10 secondi impiegati dal GoodRAM PX500 e dal Teamgroup MP34. Non si tratta comunque di una differenza esagerata, nell’utilizzo generale non noterete particolari differenze o tempi d’attesa troppo lunghi.

Conclusioni

Il WD Blue SN550 è un SSD che punta a offrire buone prestazioni a un prezzo competitivo, riuscendoci senza grandi difficoltà e affermandosi quindi come un’opzione decisamente valida per chi cerca un SSD NVMe valido a basso costo. la possibilità di produrre tutto internamente ha sicuramente giocato a favore di Western Digital, contribuendo a ridurre ancor di più i costi.

Ve l’avevamo detto in apertura e i test lo hanno confermato: la SRAM riesce a sopperire abbastanza bene alla mancanza di una cache DRAM e permette al WD Blue SN550 di garantire prestazioni decisamente interessanti anche con carichi sostenuti. Ovviamente nelle situazioni più impegnative ci saranno dei rallentamenti, ma mai nulla di preoccupante o che possa causare problemi nell’utilizzo quotidiano.

Anche la velocità di avvio delle applicazioni è soddisfacente, leggermente inferiore a quella degli altri SSD NVMe provati ma che comunque garantire un sistema sempre veloce e reattivo.

Parlando di prezzi, il WD Blue SN550 è disponibile su Amazon in tutti e tre i tagli di memoria: si parte da 65 euro circa per il modello da 250GB fino ad arrivare ai 145 euro del modello da 1TB, passando per i 90 euro richiesti per acquistare la variante da 500GB. Si tratta di cifre competitive, inferiori a quelle di altri SSD NVMe che forniscono prestazioni in linea con questo WD Blue SN550 e che di conseguenza lo rendono un’ottima scelta per chi cerca un’unità di archiviazione con un ottimo rapporto qualità / prezzo.

In definitiva, se volete acquistare un SSD M.2 con prestazioni convincenti, un prezzo competitivo e adatto ad essere utilizzato anche nei dispositivi più piccoli, potete smettere di cercare: il WD Blue SN550 è l’SSD che fa per voi.

WD Blue SN550 1 TB

Il WD Blue SN550 di Western Digital è un SSD di qualità con un ottimo rapporto qualità / prezzo. È equipaggiato con un controller prodotto internamente da Western Digital e con memorie 3D NAND TLC 96L, offre velocità sequenziali fino a 2400 MB/s in lettura e fino a 1950 MB/s in scrittura.


Verdetto

Il WD Blue SN550 è un SSD NVMe che fa quello che promette: offrire buone prestazioni ad un prezzo competitivo. La mancanza della cache DRAM è parzialmente compensata dalla SRAM e le prestazioni non ne risentono particolarmente, calando in caso di carichi prolungati nel tempo ma mai in maniera allarmante. Buona la scelta di posizionare chip NAND e controller il più distanti possibile in modo da migliorare la dissipazione del calore. Peccato manchi una variante con 2TB di memoria che, probabilmente, avrebbe avuto un rapporto qualità / prezzo decisamente interessante.

Pro

- Prestazioni;
- Prezzo;
- 5 anni di garanzia.

Contro

- Niente cache DRAM;
- Manca variante da 2TB.