Software

Windows 10 21H2, ecco alcune delle novità previste

Pochi mesi fa vi abbiamo riportato alcune anticipazioni relative all’aggiornamento 21H1 di Windows 10 che, a quanto pare, costituirà un update minore delle funzionalità del popolare sistema operativo di casa Microsoft, ma comunque presenterà alcune novità, come il supporto alla nuova tecnologia DNS over HTTPS, un nuovo task manager completamente rinnovato e una migliore gestione delle GPU. Cambiamenti più importanti sono attesi per la release successiva, Windows 10 21H2, per la quale dovremo attendere ancora parecchio. Recentemente, i colleghi di Bleeping Computer hanno pubblicato un articolo riassuntivo con le novità maggiormente interessanti, che comprendono modifiche consistenti al menù Start, la Taskbar, il centro notifiche, il File Explorer ed altro ancora.

Credit: Bleeping Computer
Windows 10 21H2

La prima riguarda l’implementazione di una nuova opzione nel sotto menù relativo alle impostazioni per l’arresto/riavvio del sistema nel menu Start per consentire di riaprire le applicazioni attive dopo il reboot. Inoltre, Microsoft sta lavorando all’integrazione di caselle relative a notizie che si aggiornano in tempo reale nella Taskbar, attraverso la feature “Notizie ed interessi”. Ulteriori cambiamenti riguardano le opzioni del display, con l’introduzione di una caratteristica che consente di modificare il contrasto a seconda del contenuto mostrato per risparmiare batteria. Ovviamente, in questo caso, gli utenti che potranno beneficiarne sono solo quelli che utilizzano computer portatili.

Il File Explorer sarà migliorato per offrire un’interfaccia più ”touch-friendly”, usando un metodo di spaziature più efficace in modo da dare la possibilità agli utenti di selezionare in maniera più precisa opzioni ed elementi. Questo consentirà inoltre di offrire una migliore consistenza con il moderno codice XAML, utilizzato nelle applicazioni UWP (Universal Windows Platform). Nuove opzioni anche per le webcam, che ora possono essere aggiunte/rimosse liberamente e memorizzare le impostazioni di default (come luminosità e contrasto) singolarmente per ciascuna di esse. Infine, saranno introdotte nuove animazioni quando si aprirà o si ridurranno ad icona le finestre.

Credit: Bleeping Computer

Queste feature sono già testabili dai membri del programma Windows Insider. Nel caso foste interessati, potete iscrivervi e trovare tutte le informazioni inerenti all’argomento direttamente sul sito ufficiale.

Avete bisogno di una licenza di Windows 10 Pro per il vostro nuovissimo PC da gaming? Su Amazon è disponibile a pochi euro, non perdetevela.