Software

Windows 10 20H2, come risolvere alcuni problemi

L’ultimo aggiornamento di Windows 10, chiamato October 2020 Update, che porta il sistema operativo di Microsoft alla versione 20H2 è ora disponibile per i dispositivi compatibili, introducendo alcune modifiche e novità rispetto al precedente May 2020 Update (2004).

Coloro che hanno la versione 2004 di Windows 10, in quanto già in possesso di molti file di sistema di base, potranno procedere all’aggiornamento come un qualsiasi altro update cumulativo, mentre gli altri dovranno effettuare un’installazione più lunga in quanto sarà necessario sostituire un maggior numero di file.

Come spesso accade, soprattutto nei primi giorni di lancio di un nuovo aggiornamento importante di Windows 10, alcuni utenti potrebbero incappare in diversi problemi che possono riguardare sia l’installazione, download o attivazione stessa del sistema operativo, che veri e propri bug innescati a causa di possibili incompatibilità con driver o applicazioni già presenti nel sistema. In questo articolo vi diamo qualche consiglio che sicuramente potrà tornarvi utile in simili evenienze.

La cosa più ovvia, nonché importante, da fare è utilizzare lo strumento integrato di “Risoluzione problemi” del sistema operativo stesso, il quale procederà a rilevare automaticamente eventuali situazioni anomale e proporvi varie soluzioni.

Windows 10 20H2

Se riscontrate problemi in fase di scaricamento o durante successive scansioni di update, potrebbe essere necessario disattivare un’eventuale VPN attiva. Se si presenta l’errore 0x80073712, invece, potrebbe essere necessario eliminare i file temporanei di installazione e procedere nuovamente al loro download da zero.

Altri problemi (0x8007042B o 0x800700B7) potrebbero essere causati da alcuni software antivirus di terze parti, quindi Microsoft consiglia la loro disinstallazione. Anche altri errori simili potrebbero essere innescati da altri software di sicurezza di terze parti che vanno ad impedire l’aggiornamento alla nuova versione del sistema operativo.

Ricordiamo che Windows 10 October 2020 Update necessita di almeno 20 GB di spazio disponibile, quindi vi raccomandiamo, prima di tutto, di verificare se la vostra unità principale soddisfa questo requisito. Ovviamente, consigliamo anche di controllare se tutti i driver inerenti alle varie periferiche e componenti del nostro sistema sono stati aggiornati.

In caso di problemi piuttosto gravi, inoltre, è possibile tornare alla versione precedente di Windows 10, in attesa che driver e/o applicazioni vengano aggiornate.

Avete bisogno di una licenza di Windows 10 Pro per il vostro nuovissimo PC da gaming? Su Amazon è disponibile a pochi euro, non perdetevela.