Software

Windows 11, questa app gratuita vi permette di spostare la taskbar

La taskbar (o “barra delle applicazioni” nella versione italiana) di Windows 11 è stata oggetto di un consistente restyle rispetto alla precedente iterazione del sistema operativo di casa Microsoft. Innanzitutto, di default, le icone delle app si trovano in posizione centrale, in modo simile alla dock di macOS, mentre il menu Start è stato in buona parte cambiato. Anche quando si passa con il mouse sopra alle icone dei programmi in esecuzione, la finestra pop-up presenta bordi arrotondati, fornendo una maggiore integrazione con il resto del design grafico di Windows 11.

Photo Credit: Jetspiking/GitHub
Taskbar11

Tuttavia, una funzionalità piuttosto apprezzata da diversi utenti è stata eliminata: la possibilità di spostare la taskbar sia ai lati dello schermo che nella parte superiore, relegandola esclusivamente al lato inferiore. Fortunatamente, in attesa che Microsoft decida di integrare nuovamente questa opzione, Dustin Hendriks, conosciuto su GitHub come jetspikling, ha pubblicato un’applicazione gratuita, chiamata Taskbar11, che risolve questo potenzialmente fastidioso inconveniente. L’applicazione, scaricabile direttamente da qui, permette di posizionare la barra delle applicazioni sul lato inferiore (di default) o superiore e offre le seguenti feature (almeno nella versione attuale):

  • Selezionare allineamento (a sinistra o centrato)
  • Abilitare/disattivare le seguenti icone:
    • Ricerca
    • Task View
    • Widget
    • Chat
  • Attivare/disattivare le icone agli angoli della taskbar
    • Penna
    • Tastiera Touch
    • Tastiera Virtuale
  • Impostare il comportamento della taskbar
    • Nascondere in modo automatico

Peccato che attualmente manchi ancora la possibilità di spostare la taskbar ai lati destro e sinistro, ma siamo fiduciosi che tale opzione verrà prima o poi implementata, magari in maniera ufficiale. Recentemente vi abbiamo anche parlato di alcune feature in arrivo con i prossimi aggiornamenti del sistema operativo, anticipate dalle build distribuite ai membri del programma Insider. Per ulteriori dettagli, vi consigliamo di leggere il nostro articolo dedicato.