Software

Windows 11, stop alle build di anteprima per i PC non supportati: dovranno tornare a Windows 10

I Windows Insider dotati di PC che non soddisfano i requisiti minimi di Windows 11 dovranno riportare i propri dispositivi a Windows 10. I tester stanno infatti iniziando a vedere un messaggio relativo all’incompatibilità del loro PC con Windows 11. Questo non è sicuramente un fulmine a ciel sereno: Microsoft, a giugno 2021, aveva specificato che sarebbe stato così. Molto probabilmente il messaggio sta iniziando a comparire agli Insider ora poiché il sistema operativo si sta avvicinando alla sua data di uscita ufficiale.

Come riportano BetaWiki e Windows Central, l’avviso di Microsoft che appare nell’aggiornamento di Windows recita:

“Il tuo PC non soddisfa i requisiti hardware minimi per Windows 11. Il tuo dispositivo non è idoneo a partecipare al Programma Windows Insider su Windows 11. Installa Windows 10 per partecipare al Programma Windows Insider nel canale Versione di Anteprima.”

Nonostante alcuni Windows Insider saranno delusi di dover tornare a Windows 10, non si tratta di una sorpresa o un cambiamento di rotta da parte di Microsoft. Il 24 giugno 2021, Microsoft aveva spiegato cosa sarebbe accaduto ai PC non supportati che decidevano di testare Windows 11 tramite il Dev Channel del Programma Windows Insider. Un grafico dell’azienda spiega che alcuni PC dovranno poi tornare a Windows 10 prima che Windows 11 raggiunga la disponibilità generale il 5 ottobre 2021.

Photo Credits: Microsoft.

Infatti Brandon LeBlanc di Microsoft ha precisato su Twitter che questa situazione era stata largamente preannunciata dall’azienda e che nessun utente dovrebbe rimanerne sorpreso, riportando le persone al post di giugno sul blog di Windows Insider. Il post specifica:

“Tutti i membri del Programma Windows Insider da prima del 24 giugno, potranno installare la build di anteprima di Windows 11 anche se il proprio PC non soddisfa i requisiti hardware minimi. Una volta che Windows 11 sarà generalmente disponibile, questi PC non potranno ricevere le build future di Windows 11. Questi PC devono eseguire un’installazione pulita su Windows 10 con i supporti (ISO) che forniamo.”

Se le persone sono determinate a far eseguire Windows 11 sui loro PC, saranno in grado di installare manualmente il nuovo sistema operativo su dispositivi che non soddisfano i requisiti minimi. Ma attenzione: se utilizzate questo metodo, il vostro PC non sarà ufficialmente supportato e potrebbe non ricevere ulteriori aggiornamenti, soprattutto quelli di sicurezza.