Software

Windows 8.1 sorpassa Vista e cannibalizza Windows 8

Windows 8.1 ha raggiunto una quota di mercato del 3,95% secondo i dati di Net Applications. L'ultima versione del sistema operativo di Microsoft ha debuttato lo scorso ottobre, ed è praticamente sul mercato da poco più di tre mesi, ma tanto è bastato per lasciarsi alle spalle Vista (3,30%).

La crescita dello 0,35% rispetto a dicembre di Windows 8.1 incide però su Windows 8, che ha perso lo 0,26%, passando dal 6,89% al 6,63%. Calcolatrice alla mano, la quota combinata dei sistemi operativi è del 10,58%, in leggero aumento sul 10,49% registrato a fine dicembre.

La quota di Windows 7 è rimasta pressoché stabile, con un calo dello 0,03% dal 47,52% al 47,49%. Windows Vista, il sistema operativo più odiato dalla notte dei tempi dopo Windows Me, chiude gennaio con il 3,30%, in calo dello 0,31%. In controtendenza Windows XP, che con uno "scatto d'orgoglio" guadagna lo 0,25% passando dal 28,98% al 29,23%. L'otto aprile scade il supporto di Microsoft a questo sistema operativo, ma ciò non sembra scalfirne la diffusione, forte soprattutto in Cina.

Complessivamente Windows rimane la piattaforma più usata al mondo, almeno tra i computer che accedono a Internet, con una quota del 90,73%, seguito da OS X con il 7,68% e Linux con l'1,6%. I dati di Net Applications, lo ricordiamo, sono catturati da 160 milioni di visitatori unici ogni mese, monitorati tracciando 40.000 siti web.

Parallelamente a questi dati, Valve ha pubblicato la Hardware & Software Survey di gennaio. La piattaforma Steam ci dice che sistema operativo usano i videogiocatori, un pubblico più avvezzo alle novità e quindi a cambiare rapidamente sistema operativo. Windows 8.1 ha una quota del 10,75%, mentre Windows 8 si ferma al 10,56%.

Il primo è cresciuto dell'1,92% rispetto a dicembre, mentre il secondo ha perso lo 0,58%. L'OS più usato rimane Windows 7 con il 63,04%. Windows XP e Vista hanno rispettivamente il 6,25% e il 4,3%, mentre OS X e Linux si fermano al 3,47% e allo 0,86%. Tra questi ultimi, solo OS X e Linux sono cresciuti (entrambi dello 0,21%).

Sul fronte dei browser, la notizia è che Internet Explorer 11 ha sorpassato la precedente versione. La quota complessiva del browser di Microsoft è del 58,21%, in aumento dello 0,3%, mentre Firefox è sceso dello 0,27% al 18,08%. Chrome, il software di Google, ha guadagnato lo 0,06% toccando il 16,28%. A chiudere il quadro Safari (5,8%) e Opera (1,28%).

IE11 ha guadagnato l'1,09% – passando dal 10,42% all'11,51% – superando IE10 che ha perso l'1,77% fermandosi al 9,28%. IE9 ha raccolto l'8,92%. IE8 rimane il browser più popolare al mondo con il 21,25%. Nella quota di Firefox troviamo la versione 26 al 13,42%, mentre la versione più popolare di Chrome è la 32 (6,79%), davanti alla 31 (6,66%).