Software

Windows 8 è l’unico colpevole del bug RTC, scoperto un fix

Il bug del real-time clock (RTC) su Windows 8 è un problema che riguarda una nicchia di appassionati che si dilettano nell'overclock competitivo, ma è diventato un argomento di primo piano dopo che HWBot ha preso posizione, decidendo di non accettare i punteggi ottenuti con il nuovo sistema operativo di casa Microsoft (poi c'è stata una leggera correzione).

Christian Ney, overclocker di fama mondiale, è stato fin da subito uno dei più attivi nell'analizzare il problema e in queste ore ha pubblicato un articolo sul sito Ocaholic.ch che in un certo senso sembra mettere fine alla questione, almeno per quanto riguarda la fase di analisi, proponendo anche un modo per risolvere il problema.

Ney, attraverso una serie di test, ha dimostrato che abbassando la frequenza del BCLK dal sistema operativo (non dal BIOS) su sistemi con CPU Intel il real-time clock – un timer software che legge il timer hardware – non funziona più correttamente. Ney ha provato che anche il timer QPC (QueryPerformanceCounter), usato per calcolare il tempo che passa, "perde il ritmo". "Sembra quasi che Windows 8 usi un timer interno o direttamente la frequenza DMI", scrive l'overclocker.

Il test sul sistema AMD non ha evidenziato problemi, come era già emerso dalle prime prove nei giorni scorsi, il downclock si può fare e il timer su RTC di Windows 8 funziona a dovere. Così Ney ha deciso di fare un altro test, usando l'immagine del sistema AMD sul computer con chip Intel, senza ravvisare alcun problema. Come mai?  

"Volevamo modificare il nome dell'installazione di Windows 8 nel menu di avvio quindi abbiamo aperto bcdedit e abbiamo notato che c'era un parametro nell'installazione AMD che invece era assente su quella Intel. Quel parametro si chiama useplatformclock ed è impostato su sì sull'installazione AMD, mentre è assente su quella Intel", ha scritto Ney.

Impostando quel parametro su "No" il sistema in precedenza non affetto dal bug ha evidenziato il problema. Insomma, secondo Ney "i risultati dei benchmark su Windows 8 non possono essere ritenuti attendibili dato che è molto facile ingannare l'RTC". Inoltre ci sono altre interessanti scoperte, e cioè che si può indurre il problema sui sistemi AMD, e che Windows 7 non ha il bug "a meno che sappia come far usare all'RTC lo stesso timer del QPC, cioè far sì che usi il DMI come fonte".

"Windows 8 è l'unico da incolpare, dato che l'RTC è impostato per usare lo stesso timer del QPC e questo non riesce a usare il timer hardware esterno sulle piattaforma Intel, usando invece la frequenza DMI per via del parametro BCD mancante/difettoso". Christian Ney, infine, ha aggiunto che per risolvere il problema bisogna avviare cmd come amministratore e incollare la seguente stringa "bcdedit /set {current} useplatformclock Yes".