Software

Windows 8 forse avrà qualche bug di troppo al debutto

Windows 8 debutterà prima che il suo sviluppo sia terminato. L'amministratore delegato di Intel Paul Otellini non ha usato mezzi termini quando ha parlato in una riunione a porte chiuse a Taiwan. Fra i presenti però c'era una gola profonda che ha spifferato le sue dichiarazioni a Bloomberg.

Sul web ha iniziato subito a serpeggiare la preoccupazione per bug, problemi di sicurezza e stabilità del sistema operativo, e più di un sito ha ricordato i guai di Windows Vista chiedendosi se sia in arrivo un suo simile. Per contenere il pessimismo e dissipare i dubbi Microsoft è dovuta scendere in campo con una dichiarazione ufficiale: "con oltre 16 milioni di partecipanti attivi al programma di beta testing, Windows 8 è il sistema operativo più collaudato e pronto nella storia di Microsoft".

Paul Otellini, amministratore delegato di Intel

Intel da parte sua ha cercato di uscire dall'imbarazzo con una nota ufficiale della portavoce Laura Anderson, in cui si legge che "le riunioni interne con i dipendenti sono private e non saranno rivelati dettagli su ciò che può o non può essere stato detto". In ogni caso Intel "continua a vedere Windows 8 come un'importante opportunità a tutti i livelli". Non ci sono dubbi a riguardo, dato che tutti i nuovi PC, ultrabook, tablet e convertibili con chip Intel che saranno annunciati dal 26 ottobre in poi avranno a bordo Windows 8.

Considerata la posizione di Otellini è da supporre che la sappia lunga su Windows 8. Secondo la fonte anonima, il nocciolo della questione è che Microsoft vuole a tutti i costi pubblicare Windows 8 il 26 ottobre per sfruttare il periodo natalizio, che è il più proficuo in termini di vendite. Questo nonostante ci siano ancora dei dettagli da sistemare, che saranno apportati quando notebook, desktop, tablet, eccetera saranno già in circolazione. Otellini si è detto anche d'accordo con la scelta di Microsoft, ma questo non sminuisce la gaffe.

Tom's Hardware US fa notare che non è la prima volta che Microsoft pubblica sistemi operativi a ottobre con le stesse motivazioni: è successo sia con Windows XP sia con Windows 7. Non è raro neanche che il nuovo software arrivi con qualche fastidio da sistemare in corsa.

###old1156###old

Ci si deve quindi aspettare la solita tornata di correzioni di bug e funzionalità tramite Windows Update. Probabilmente alla perfezione nessuno ci credeva nemmeno prima, ma adesso che a dirlo è Intel fa un certo effetto. Anche perché ormai Windows 8 è nelle mani degli OEM, e se Otellini ha ragione Microsoft dovrà agire rapidamente per contrastare potenziali effetti boomerang.

Speriamo che eventuali bug non siano fastidiosi

È da notare che il mese scorso ZDNet aveva riferito, citando fonti vicine a Microsoft, che l'azienda stava già preparando un aggiornamento di Windows 8, noto con il nome in codice blu. Le informazioni erano frammentarie e non ufficiali, ma si parlava della possibile disponibilità già entro fine anno, con modifiche relative all'interfaccia della modalità desktop.

Facciano quello che c'è da fare, l'importante è che siano soddisfatte le aspettative di un sistema operativo funzionante e funzionale alle necessità degli utenti, con un ecosistema comune ed efficiente. Proprio a riguardo c'è una buona notizia: all'annuncio di Windows 8 ci saranno altre 2mila app nel Windows App Store.

Aggiornamento del 27 settembre: Intel ha pubblicato oggi una nota in cui ha precisato che la notizia riportata da Bloomberg "non è confermata" e ha ribadito i suoi aprrezzamenti per Winodws 8.