Tom's Hardware Italia
Storage

XPG Gammix S11 Pro e SX6000 Lite, i nuovi SSD M.2 di ADATA

ADATA Technology ha ampliato la sua gamma di SSD M.2 2280 NVMe con due nuove linee chiamate XPG Gammix S11 Pro e SX6000 Lite che si rivolgono a due tipi d’utenza differente. Gli XPG Gammix S11 Pro sono dotati di un heatspreader che conferisce un look sportivo e dà un senso di maggiore velocità. Secondo […]

ADATA Technology ha ampliato la sua gamma di SSD M.2 2280 NVMe con due nuove linee chiamate XPG Gammix S11 Pro e SX6000 Lite che si rivolgono a due tipi d’utenza differente. Gli XPG Gammix S11 Pro sono dotati di un heatspreader che conferisce un look sportivo e dà un senso di maggiore velocità. Secondo ADATA serve anche ad abbassare la temperatura d’esercizio di 10°C.

La serie è composta da tre modelli da 256 GB, 512 GB e 1 TB, con prestazioni massime in lettura e scrittura sequenziale fino a 3500 e 3000 MB/s. Le prestazioni in lettura e scrittura casuale 4KB raggiungono un massimo di 390.000 e 380.000 IOPS. Come sempre, le prestazioni potrebbero variare in base alla capacità dell’SSD e altre variabili del sistema.

Per quanto concerne le caratteristiche tecniche, non abbiamo idea del tipo di controller a bordo, ma sappiamo che c’è della memoria 3D NAND TLC. Per quanto riguarda la garanzia, ADATA assicura 5 anni oppure fino alla massima resistenza in scrittura, che è pari a 160 TB, 320 TB e 640 TB a seconda della capacità dell’unità.

Per quanto riguarda gli SSD XPG SX6000 Lite, non abbiamo l’heatspreader e le prestazioni sono più modeste. È un SSD M.2 NVMe che nasce per rimpiazzare vecchi SSD SATA, assicurando prestazioni fino a 1800 e 1200 MB/s in lettura e scrittura sequenziale e prestazioni casuali fino a 220.000 e 200.000 IOPS. Trattandosi di un prodotto che mira a un’utenza che si accontenta, ecco quattro capacità: 128 GB, 256 GB, 512 GB e 1TB. Purtroppo, non sappiamo che tipo di memoria e controller siano presenti su questa serie.

Si tratta comunque di una soluzione che fa uso di HMB (Host Memory Buffer) e SLC Caching, con la prima che permette all’SSD di usare la RAM di sistema a piacimento, permettendo ai produttori di non dover inserire necessariamente della DRAM sull’unità (contenendo i costi). La garanzia è di 3 anni, mentre la resistenza passa da 60 a 480 TB con l’aumentare della capacità.

Al momento non sono noti prezzi e disponibilità delle nuove soluzioni di ADATA.