Raffreddamento

Zalman, la nuova base per portatili sfrutta l’effetto Peltier

Durante il Computex di Taipei Zalman ha presentato diversi nuovi prodotti, molti dei quali caratterizzati da design e funzionalità brevettati dall’azienda.

Il più particolare è sicuramente uno scanner biometrico, utilizzabile come dongle grazie all’interfaccia USB. È compatibile con Windows Hello ed è l’unico prodotto di questo genere ad aver ottenuto la certificazione Fido di secondo livello.

Zalman ha presentato poi un sistema di raffreddamento per computer portatili, compatibile con tutti i modelli che hanno uno chassis metallico. Questa base sfrutta l’effetto Peltier, per il quale una corrente elettrica che scorre tra due metalli diversi posti a contatto causa un trasferimento di calore.

In questo modo la base assorbe rapidamente il calore emesso dal portatile, che viene poi trasferito tramite quattro heatpipe e dissipato da una ventola posta nella parte inferiore.

Novità anche per il raffreddamento dei computer desktop, sia ad aria che a liquido. I nuovi dissipatori ad aria sfruttano un design con lamelle ondulate, che massimizza la superficie di dissipazione, e nuove ventole “a ragno” (così le definisce l’azienda) con un frame ridotto, in modo da migliorare le prestazioni.

Anche i nuovi AIO utilizzano queste ventole, abbinate a dei radiatori dotati di un sistema controllo di pressione che, eliminando tramite una valvola apposita l’aria in eccesso, previene eventuali perdite di liquido refrigerante.

Zalman ha presentato anche nuovi case, come lo Z-Machine 300, un mini-ITX completamente in alluminio che permette di installare schede video fino a 310 mm. Arriverà nei prossimi mesi e, anche se il prezzo non è definitivo, probabilmente sarà oltre i 250 dollari.

Lo Z-Machine 500 è il fratello maggiore del modello sopra descritto e supporta schede madre ATX. Nella parte frontale è dotato delle nuove ventole di Zalman, le stesse presenti sui dissipatori.

X3 è invece un classico case ATX, con la particolarità di avere i pannelli laterali facilmente removibili e disponibili in diversi colori.

X3 sarebbe dovuto arrivare sul mercato solamente in versione bianca o nera, ma a quanto pare molti dei giornalisti che l’hanno visto al Computex hanno chiesto all’azienda più possibilità di personalizzazione abbinando pannelli di colori diversi. La società ha affermato di voler valutare la cosa e non ha escluso questa possibilità.

Anche per quanto riguarda gli alimentatori abbiamo visto diverse novità, ma le più interessanti sono due: ZM800-FL e ZM-DFP 700.

ZM800-FL è un alimentatore da 800 watt, modulare e con LED RGB, caratterizzato dall’essere completamente passivo. Tutto l’involucro è un grande dissipatore, che riesce a contenere la temperatura anche quando l’alimentatore è a pieno carico.

ZM-DFP 700 è invece dotato di due ventole, una posta superiormente e un’altra messa vicino alla presa di corrente. Zalman l’ha inserita per migliorare il raffreddamento, spesso peggiorato dalle cover dei case che coprono gli alimentatori per migliorare l’estetica generale del sistema.