Questa testata è partner di La Repubblica e contribuisce alla sua audience
Hot topics:
19

I robot sono presenti in moltissimi film, e alcuni meritano senz'altro di essere ricordati.

I 40 robot migliori nella storia del cinema

Questo film si può definire senza timore il precursore del tema "le macchine si ribellano". Si svolge in un ipotetico futuro nel quale i robot sono del tutto simili agli esseri umani, e vengono usati in un parco divertimenti tematico per impersonare cowboy del XIX secolo, personaggi del Medioevo e altri dell'Antica Roma. Tutto sembra scorrere liscio e i turisti sono deliziati, fino a che qualcosa non va storto. Yul Brynner nei panni del robot pistolero sembra una parodia di sé stesso, e come sempre è memorabile. 

Compra Il Mondo dei Robot

Pagina precedente

Questo film è entrato nel cuore di milioni di spettatori per tanti motivi, e uno di questi sono certamente i due droidi, che si chiamano (nella versione italiana) C1-P8 e D-3BO. Uno ha forma umanoide, è un po' impacciato e piuttosto ligio al dovere. L'altro è un "barattolino" alto un metro circa, un'assistente tuttofare capace di piccoli miracoli tecnologici, ma si esprime solo con suoni digitali – che comunque robot e umani riescono a comprendere. Saltiamo al prossimo film perché questi non sono i droidi che stiamo cercando. 

Compra la saga di Guerre Stellari

Il protagonista assoluto di questo film è senz'altro l'alieno creato da H.R. Giger, ma c'è anche un androide tra i punti chiave della storia. Per quasi tutto il film sembra che sia un umano, ma a un certo punto Ripley (Sigourney Weaver) scopre che si tratta di un essere artificiale. Uno che, tra l'altro, non è informato sulle tre leggi della robotica. In Aliens, il sequel, troviamo invece il mitico Bishop (Lance Henriksen), un essere artificiale che riscatterà tutta la categoria.

Compra Alien

Continua a pagina 7
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Cinema?
Iscriviti alla newsletter!