Questa testata è partner di La Repubblica e contribuisce alla sua audience
Hot topics:
2 minuti

I dispositivi mobili trainano lo scenario digitale italiano

ComScore, società specializzata nelle ricerche di mercato legate al web, ha realizzato un report relativo allo scenario digitale in Italia.

I dispositivi mobili trainano lo scenario digitale italiano

Smartphone e tablet stanno letteralmente trainando l'Italia in ambito digitale. È quanto emerge da un report realizzato da ComScore, azienda leader nelle indagini di mercato. È stata scattata una fotografia a dicembre 2016, che fornisce interessanti dettagli in merito a quelli che saranno i trend dominanti per il 2017.

Foto Corpo 1

In Italia si continua a registrare uno spostamento della fruizione della rete dal desktop al mobile. L'utilizzo dei PC è calato del 4% rispetto a dicembre 2015, mentre quello di smartphone e tablet è cresciuto del 12%. Significativo il confronto con gli USA, ovvero la patria della rivoluzione smart degli ultimi anni, dove l'utilizzo dei computer è rimasto invariato nel medesimo intervallo di tempo, mentre quello dei dispositivi mobili è cresciuto appena dell'1%.

La quotidianità degli italiani è stata dunque enormemente permeata da smartphone e tablet. Una considerazione ancora più evidente se si osserva la percentuale di utenti che hanno avuto accesso alla rete a dicembre 2016. Il 32% infatti ha effettuato l'accesolo solo dai dispositivi mobili, accantonando totalmente l'esperienza desktop.

Foto Corpo 2

Si tratta di una delle percentuali più elevate a livello europeo, seconda solo a quella degli spagnoli, che tra l'altro evidenzia anche una netta tendenza in ottica futura. Gli utenti più giovani infatti, in una fascia d'età compresa tra i 18 ed i 44 anni, sono quelli che utilizzano maggiormente smartphone e tablet, destinati dunque a dominare anche il 2017 e gli anni a venire.

Occorre sottolineare però come l'Italia sia ancora in ritardo rispetto ai Paesi digitalmente più evoluti: 1 italiano su 3 sopra i 18 anni non ha effettuato l'accesso alla rete nel mese di dicembre 2016, ed in generale la fruizione dei contenuti digitali viene inevitabilmente penalizzata dal livello delle infrastrutture di rete.

Foto Corpo 3

Questo ritardo rappresenta una fotografia in chiaroscuro: da un lato è inevitabilmente un freno allo sviluppo dell'economia digitale, dall'altro indica un potenziale di crescita ancora significativo. Tutto passerà dagli investimenti nel settore, essenziali per far marciare l'Italia con un passo europeo.

AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Smartphone Android?
Iscriviti alla newsletter!